Diverbi tra Zeman e Biancolino, l’attaccante chiese scusa

0
223 views

Stagione 2010/2011, stadio “Pino Zaccheria” e teatro di Foggia-Cosenza. Vincono i calabresi, con un gol irregolare di Biancolino che toglie con la mano il pallone dai guantoni di Santarelli e realizza il vantaggio dei lupi. L’ira di Zeman in panchina, una rete rimasta nella storia. E un rapporto particolare tra l’ex calciatore e il boemo, raccontato proprio da Biancolino a YTalk: “In Serie B ci furono problemi con lo staff tecnico, con mister Zeman con il quale mi sono spiegato e scusato. Lui portava avanti i suoi calciatori e non me, ma io avevo voglia di giocare anche con una gamba sola, a tutti i costi. Volevo sempre mettermi in prima linea per dare il contributo alla squadra. Ma questa voglia, a Zeman non interessava tanto. Venivo messo fuori, in tribuna, all’epoca mi dicevano che ero troppo amico dei tifosi della Curva Sud. E io rispondevo, sì è vero, ma perché sono un uomo del popolo, ci tengo alla maglia dell’Avellino e mi faccio ammazzare. Dopo la partita col Bari mi mise fuori rosa, ci fu un po’ di caos nello spogliatoio, dovettero tenermi, volò pure una lavagnetta. Con Zeman mi sono scusato, anche se gli feci gol con la mano contro il Foggia, quando militavo nel Cosenza. Ma è un maestro, come persona non si discute. Può piacere o meno, ma lui è Zeman”

Fonte: tuttoavellino.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui