Ulivi:”Porto agonismo, corsa e determinazione”

0
17 views

Si è presentato abbronzato, in ottimo stato di forma e con una gran voglia di ricominciare da protagonista, Gabriele Ulivi. Il 28enne esterno sinistro di Pietrasanta (Lucca), ha accolto con grande piacere la chiamata di Tiziano Gonzaga. Dopo due stagioni vissute da titolare inamovibile nel Pisa in C1 (dal 2004 al 2006 quasi 60 presenze), è stato acquistato dall’Avellino dove era chiuso da giocatori di indubbio valore, pur riuscendo a ritagliarsi lo spazio per 13 presenze nella serie cadetta. «Eravamo uno squadrone – spiega Ulivi – e tutti avremmo potuto giocare la domenica. Poi il mister faceva le sue scelte, ma io ho avuto la mia fetta di notorietà anche nella società irpina. Però quando il Lecco mi ha chiamato ho intravisto la possibilitàdi giocarmi la maglia da titolare con più convinzione». Dice di essere un buon lettore e di conoscere bene Lecco per quanto si scrive sui quotidiani nazionali. Ulivi, 1,78 cm per 70 chili di peso, ha nella corsa e nella velocità le sue armi migliori. Ed è con queste caratteristiche che intende far scrivere il suo nome tra i blucelesti migliori: «Conosco Lecco perché mi sono sempre informato su tutto il calcio del centro nord; Lecco ha una storia calcistica importante. Qui vorrei portare la mia capacità di correre sulla fascia, di contrastare, di fare dell’agonismo e della determinazione il mio modo di essere in campo. Sono un terzino ma ho fatto anche l’esterno di centrocampo. Anzi, ultimamente era proprio questo il mio ruolo». Più che sostituto eventuale di Mussoni, lo sarebbe di Altobelli o La Cagnina (visto l’ultimo utilizzo su questa fascia a inizio di Lecco-Paganese). «Sono qui per questo. Il direttore mi aveva detto che ci potrebbe essere un’esigenza sulla sinistra della mediana. Ma io farò tutto quel che mi verrà chiesto». Insieme a Gabriele Ulivi, intanto, ieri si è rivista la vecchia conoscenza Massimo Zallocco, il portiere ex Primavera bluceleste, venduto alla Lazio e tornato in sede in via don Pozzi proprio ieri. Gonzaga, al proposito, ha spiegato: «La Lazio per la prima squadra, dove Zallocco avrebbe dovuto fare il terzo portiere, ha optato per altri giocatori e così io non ho avuto alcuna difficoltà a riportarlo a Lecco dove farà il nostro terzo portiere mentre Andrea Galbusera, che è stato con noi nel ritiro di Chiavenna, tornerà negli Allievi».

Fonte: La provincia di lecco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui