Scaglia: “La vittoria a Palermo aumenta l´autostima ma restiamo coi piedi per terra”

0
35 views

Entrato nel secondo tempo a Palermo, Gigi Scaglia � uno dei calciatori che ha contribuito alla rimonta del Foggia, il quale � riuscito a portare a casa i tre punti centrando la terza vittoria consecutiva in campionato. Queste le parole del centrocampista rossonero durante la conferenza stampa alla ripresa degli allenamenti in vista del prossimo impegno contro il Carpi allo Zaccheria: “Mi sto integrando bene con la squadra, mi hanno accolto benissimo e mi fanno sentire a casa. Pian piano sto entrando in condizione, manca ancora qualcosa, per� poi � sempre il mister a decidere chi mandare in campo. Non giocando da ottobre � ovvio che avessi qualche motivazione in meno e che non mi aspettassi di giocare subito da titolare. Davanti a me ho grandi giocatori che stanno facendo bene, quindi io aspetto il mio turno e spero di mettere in difficolt� in mister nelle sue scelte, anche se c´� un gruppo che sta facendo benissimo e lo sta dimostrando in campo. La mia idea � quella di giocare come mezz´ala ma, come detto, decide il mister e sono a sua disposizione. La vittoria conquistata a Palermo � un´iniezione di fiducia per noi, fa aumentare l´autostima, per� dobbiamo restare coi piedi per terra, cercando di raggiungere l´obiettivo senza ulteriori pressioni. Di questo Foggia mi piace l´intensit� e il modo di giocare a calcio, era da tanto che non vedevo una squadra giocare cos� bene. Nonostante questo credo che possiamo ancora migliorare, specialmente evitando sempre pi� quei piccoli errori che ogni domenica commettiamo. Adesso ci aspetta la gara contro il Carpi, se facciamo risultato nelle prossime due potremmo andare molto spensierati a Novara a giocarcela come sappiamo, quindi sono gare molto importanti e le vittorie sul campo sono un´ottima medicina, sia per noi e sia per dimostrare la nostra vicinanza al patron Sannella.
Il Carpi � la classica squadra di serie B a cui bisogna prestare molta attenzione, sar� una gara difficile perch� ci sono giocatori di spessore come ad esempio Melchiorri e Di Chiara, noi dobbiamo provare a giocare come sappiamo. La serie B � difficile e dura, le squadre che stanno dietro vincono e quelle che stanno davanti rallentano, quindi � un campionato strano. Per questo dobbiamo pensare solo alle nostre prestazioni e dare sempre il massimo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui