Quindicesima giornata: Arezzo, che impresa!

0
27 views

Il Crotone non perdeva in casa dal giugno del 2007. A spezzare l´incantesimo dello Scida ci pensa l´Arezzo che vince lo scontro diretto con un gol del solito Baclet nei minuti di recupero, nonostante l´inferiorit� numerica durata per quasi tutta la ripresa. Per i calabresi � un momento delicatissimo, che mette a nudo un periodo di flessione dopo lo splendido score di vittorie consecutive che aveva fatto conquistare la prima piazza. In casa amaranto situazione opposta: le ultime due vittorie con Benevento e Crotone fanno tornare il sereno e permettono di guardare il futuro con ritrovato ottimismo.

Crisi nera per il Taranto: ennesimo scivolone interno quello degli ionici che allo Iacovone perdono un´altra partita, stavolta ai danni della capolista Gallipoli che si impone per 2-1 con i gol dei suoi due bomber Ginestra e Di Gennaro. A nulla serve la rete di Dionigi nel finale, dopo che i salentini erano rimasti in inferiorit� numerica. A fine partita esonero per Dellisanti e molte critiche da parte degli addetti ai lavori. La tensione si tocca con mano. In casa giallorossa c´� invece entusiasmo. E ora domenica prossima al Bianco di Gallipoli arriva il Lanciano.

Soffre ma vince il Benevento che si aggiudica il derby contro la Juve Stabia e mantiene la rincorsa verso la testa della classifica: passati in vantaggio dopo tre minuti, i sanniti restano in dieci per il rosso a Castaldo e subiscono il ritorno delle vespe che pareggiano e sfiorano pi� volte il raddoppio. Ma nella ripresa � il “pescatore di perle”, Clemente, a regalarne una delle sue che riporta il Benevento in vantaggio. A nulla serve il forcing finale degli stabiesi che colpiscono anche un palo: per loro � la terza sconfitta consecutiva che va a peggiorare una classifica gi� di per s� deficitaria.

Non ce la fa la Ternana a battere la Cavese al Liberati: gli umbri, in vantaggio con Perna nel primo tempo, si fanno raggiungere da un rigore di Favasulli nella ripresa, rimanendo anche in dieci nell´ultima mezz´ora. Per i metelliani la classifica sorride ancora: � sempre in zona playoff. I rossoblu sono attesi domenica prossima in un difficile impegno in casa del Foggia

Il Lanciano � sempre pi� “lanciato”: terza vittoria consecutiva in campionato. Contro il Foggia, che vantava la miglior difesa del torneo, i frentani vincono 5-2 giocando un ottimo primo tempo, in cui i satanelli, viceversa, hanno mostrato grosse indecisioni. Nella ripresa il copione cambia leggermente, con il Foggia che segna e sembra poter acciuffare il pari. Ma gli errori clamorosi e sciagurati sotto porta fanno sfumare la rete del possibile 3-3 con gli abruzzesi che ringraziano e siglano altri due gol in contropiede nel recupero.

Scialbo pareggio nel derby umbro tra Foligno e Perugia. Poche emozioni, tutte nel primo tempo, con Mazzeo da una parte e De Paula dall´altra che sciupano due importanti palle gol. Poi, nella ripresa, cala il sipario: la nebbia scende sullo stadio Blasone e rende pi� difficoltosa la visuale, e il match si trascina stancamente sullo 0-0 fino al novantesimo, sotto i fischi dei sostenitori (soprattutto ospiti). Per i grifoni � un buon punto, che consente loro di diventare la miglior difesa del campionato con sole 11 reti subite. I falchetti invece restano sempre terzultimi.

In una partita per lunghi tratti noiosa, la Paganese batte il Sorrento con un gol su rigore a dieci minuti dal termine: la rete porta ancora la firma di Ivan Tisci, gi� determinante una settimana fa a Foggia. Gli azzurrostellati, che non vincevano al Torre dal 2 novembre, salgono a quota 20 punti, mentre il Sorrento rimane fermo a 17, poco fuori la zona playout.

Il Pescara vince ancora: all´Aragona di Vasto gli abruzzesi battono il Potenza che nel primo tempo era passato in vantaggio con Nol�. Nella ripresa prima Zeytulaev e poi Di Vicino sistemano e archiviano la “pratica” lucana, dopo che il portiere biancazzurro Prisco aveva anche parato un rigore di Cozzolino. E, nonostante la crisi societaria, la zona playoff � sempre l� alla portata della squadra di Galderisi.

Il Real Marcianise si aggiudica il match contro la Pistoiese con un gol per tempo. Per gli arancioni di mister Polverino � una situazione davvero difficle, data l´incapacit� di segnare e di vincere. Un ruolino che prevede pareggi in casa e sconfitte fuori necessita di un intervento obbligatorio sul mercato di gennaio. I campani invece si godono la vittoria e stazionano a met� classifica.

Nella foto, tratta da amarantomagazine.it, il gol di Terra che riporta in vantaggio l´Arezzo allo Scida.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui