Qui Palermo – Lupo: “Ci aspettiamo un Barbera colmo contro il Foggia”

0
31 views

Il direttore sportivo dei rosanero Fabio Lupo, � stato il protagonista della conferenza stampa tenutasi presso al “Tenente Onorato” di Boccadifalco, parlando di diversi temi in particolare soffermandosi sull´importanza del prossimo match casalingo del Palermo contro il Foggia, che si giocher� luned� sera alle 20:30 allo stadio “Renzo Barbera”, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: “Dopo la partenza di Cionek abbiamo deciso di dare spazio a un giocatore che gia era in casa nostra, ovvero Dawidowicz, anzich� comprarne uno dal mercato.Questa � stata la considerazione che abbiamo fatto, pensando anche a giocatori come Ingegneri o Rajkovic che torneranno presto dai loro infortuni Abbiamo chiuso il girone d´andata nel migliore dei modi ovvero da primi, quindi eravamo la squadra che necessitava meno di rinforzarsi. Avevamo bisogno di alcuni innesti precisi,abbiamo preso quindi Moreo perch� molto forte sul gioco aereo, mentre Fiore ci servir� tantissimo sull´out sinistro. Non vedo molte squadre che si sono rinforzate tanto, magari Empoli e Parma hanno apportato qualche novit� di formazione, ma erano di grande spessore gi� da prima. Altre squadre magari necessitavano di maggiori innesti perch� erano distanti 15-20 punti dalla vetta. Ad inizio mercato abbiamo fatto molte considerazioni, e con l´avanzare dei giorni abbiamo constatato che Fiore ha un piede importante anche se � molto bravo a difendere. Le condizioni di Rolando sono migliorare notevolmente e proprio per questo non abbiamo preso altri giocatori con doti offensive. Rolando � un jolly che pu� ricoprire molti ruoli, servir� molto da qui fino al termine della stagione. Per Callegari la situazione � particolare, avevamo deciso di prenderlo ma il suo agente ha complicato leggermente la trattativa. Il giocatore � rimasto al PSG ma credo che siano tutti scontenti, soprattutto il club dato che il ragazzo andr� in scadenza di contratto. La vicenda dell´istanza di fallimento ha inciso parecchio sul calciomercato, perch� la notizia era molto fresca ed � difficile tenere lontano alcune situazioni extracalcistiche specialmente per i nuovi che possono arrivare”. Il direttore ha poi proseguito parlando della partenza di Gaetano Monachello: “Gaetano � un giocatore che sta facendo bene attualmente, sta dimostrando che i suoi problemi erano puramente fisici. Di Carmine era una soluzione dell´ultim´ora, ma � un discorso a parte, perch� il reparto offensivo non aveva bisogno di ulteriori innesti. Credo che nella corsa alla Serie A possa insediarsi anche qualche altra squadra oltre L´Empoli e il Parma. Per Nestorovski abbiamo ricevuto un´offerta dalla Cina, ma proprio il macedone non aveva alcun interesse a muoversi da Palermo. � il nostro capitano, un punto di forza della nostra squadra. Anche Rispoli ha avuto nuove offerte a Gennaio, ma per lui vale lo stesso discorso. Ringraziamo il presidente Zamparini che ha voluto mantenere l´intelaiatura senza voler stravolgere la squadra. La Gumina non � pi� una scommessa per me, penso sia una certezza perch� si allena in un modo esemplare. Ho fatto i complimenti al ragazzo perch� giornalmente si impegna davvero tanto. Il pubblico per noi � fondamentale, abbiamo cercato in ogni modo di richiamarlo al Barbera. Ci sono alcuni segnali positivi che arrivano dai botteghini, anche questo � merito del presidente che ha deciso di abbassare notevolmente i prezzi dei biglietti. Cercheremo di essere all´altezza dell´amore che il pubblico palermitano ci regala. Murawski � un giocatore molto importante per noi, ha avuto un calo fisico rispetto ad inizio stagione, ecco perch� ha fatto un po di panchina recentemente. I due macedoni sicuramente hanno una classe ed una tecnica che non hanno niente a che fare con la categoria, anche se entrambi hanno segnato soltanto una volta durante la stessa partita. Si conoscono molto bene perch� giocano anche in nazionale assieme, qualunque tecnico di Serie B credo che li voglia allenare. L´incontro col presidente Zamparini � stato per chiarire la situazione successivamente alla batosta di Empoli. L´allenatore ha dato le sue spiegazioni tecniche mentre il direttore sportivo ha dato delle sue valutazioni pi� generali, � stato davvero un dialogo sereno che ci permette di lavorare bene. Gnahor� ha avuto occasioni in cui � partito titolare � ha fatto molto bene, ma la squadra ha bisogno di 11 giocatori pronti. Abbiamo una rosa all´altezza della categoria, chiunque scender� in campo si impegner� sicuramente alla grande”.

fonte: tuttopalermo.net

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui