Qui Benevento – Bucchi: “gara tosta”

0
14

Successo di capitale importanza per il Benevento, che inanella l´ottavo risultato utile consecutivo. Queste le parole del tecnico sannita Cristian Bucchi al termine della gara riprese da Anteprima24.it: “E� stata la partita che immaginavo, affrontavamo il Cittadella per la terza volta tra campionato e Coppa Italia. Loro sono una squadra che non fa giocare, hanno una forte identit� e sono difficili da affrontare. Immaginavo una gara del genere. Ognuno tira l�acqua al suo mulino, forse siamo stati fortunati ma in tre partite col Cittadella abbiamo vinto sempre uno a zero. Siamo stati bravi a capitalizzare senza soffrire, se non nel finale quando Montip� ha fatto quella parata. Se Venturato la pensa diversamente, facciamoglielo pensare. La vittoria � importante perch� ci da continuit�, a maggior ragione perch� non abbiamo preso gol. Il percorso intrapreso � quello giusto. Non � stata bella ma � stata tosta. Quando in palio ci sono punti pesanti tutte le partite tendono a essere meno belle. Tutte le gare di questo campionato si giocano sul filo e vengono decise da episodi. La squadra � matura, sa interpretare pi� partite nella stessa gara. Abbiamo trovato maturit� e continuit�. Crisetig? Ha fatto una grandissima partita. Avevamo studiato il loro modo di giocare, come posizionamento ci ha dato tanto equilibrio. E� stato bravo a mettere ordine nella fase di non possesso. La sua prestazione la valuto in crescita. Ricci? Ha fatto un�ottima partita analizzando il contesto. Ha dato tutto e corso come un dannato, ha sfiorato il gol e gli � mancato solo un pizzico di fortuna. Lui � forse il giocatore pi� penalizzato dalla mia gestione e mi dispiace perch� in allenamento da tutto. Abbiamo cambiato modulo e probabilmente a livello tattico � il pi� penalizzato. Gli manca l�episodio positivo, resta comunque un giocatore importante. Volta? Ha subito una distorsione alla caviglia. Ha provato a rientrare ma non era in condizione. La fase difensiva parte dagli attaccanti, prosegue per i centrocampisti e i due quinti. Tuia � entrato bene come a Salerno, con la consapevolezza di essere un giocatore forte. Accettare i duelli per i difensori � qualcosa di importante, questo ci permette di guadagnare campo”. Infine un passaggio sulla prossima gara contron il Foggia: “Saranno una squadra diversa, ma lo siamo anche noi. All�andata eravamo ancora alla ricerca di un�identit�. Concedevamo troppo, mentre adesso siamo solidi e lo dimostreremo anche a Foggia. Troveremo una tifoseria importante ma ci porteremo dietro la nostra che non ci fa mai mancare nulla e ci � sempre stata vicino. Ci aspetta una partita difficile, ho gi� detto ai ragazzi di iniziare a pensarci”.

Fonte: tuttomercatoweb.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui