Pro Patria, sconfitta a testa alta con la capolista e tra due domeniche c´� il Foggia

0
16 views

Il bis dell�impresa non � riuscito alla Pro Patria, che dopo il successo dell�andata viene sconfitta 3-1 dalla corazzata Cremonese. Il ko ha il sapore della beffa se si pensa che artefice del trionfo grigiorosso � stato Gianluca Temelin, autore della doppietta decisiva nello stadio che per tre anni lo ha visto protagonista a suon di gol.
Si decide tutto nel primo tempo: Temelin apre le marcature, Gasparello pareggia dopo due minuti ma il grande ex riporta in vantaggio i suoi prima del sigillo definitivo di Graziani.
Le quattro segnature, tutte nel primo tempo. Vantaggio degli ospiti al 12� quando Capelletti atterra in area Temelin sul lancio illuminante di Chomakov: Ferraioli non ha dubbi, decreta il calcio di rigore che l�ex attaccante bustocco trasforma senza problemi. E� la tredicesima rete in campionato per il capocannoniere del girone A. Non c�� tempo di esultare per� in casa grigiorossa, perch� i tigrotti trovano subito il pari con il solito Gasparello che svetta di testa su punizione calciata da Imburgia.
Superata la mezzora arriva lメuno-due della Cremonese che indirizza il match sui propri binari: protagonista Krasimir Chomakov, abile a mettere lo zampino in tutte e tre le segnature ospiti. Al 32メ il centrocampista bulgaro serve sulla sinistra Moretti che mette in mezzo per lメaccorrente Temelin, la cui spaccata risulta vincente e vale il nuovo vantaggio cremonese. Sette minuti dopo i grigiorossi allungano sullメasse Chomakov-Temelin-Graziani, con questメultimo finalmente in gol dopo un lungo digiuno grazie a un sinistro fulmineo e preciso. Nella ripresa le emozioni latitano, con la squadra di casa propositiva fino al fischio finale ma incapace di scardinare lメattenta difesa grigiorossa.
L�allenatore della Pro Patria Marco Rossi non nasconde la delusione per la sconfitta maturata nonostante l�impegno mostrato dai suoi: �Quando si gioca con squadre cos� forti diventa molto difficile portare a casa un buon risultato. Il risultato � troppo vistoso: la Cremonese oggi ha fatto tre tiri e tre gol, restando chiusa in difesa per tutto il secondo tempo. Noi abbiamo avuto 10´ di autentico sbandamento, commettendo degli errori pagati caramente nonostante il gioco e la buona volont�. Purtroppo nel calcio quel che conta � buttar dentro la palla�.
I tigrotti incassano la sconfitta a testa alta, dopo undici risultati utili consecutivi ed � lecito aspettarsi che s�impegnino per ricaricare al meglio le batterie in vista del prossimo impegno allo Zaccheria, tra due domeniche: i satanelli non avranno vita facile ma saranno ugualmente chiamati a centrare il successo per restare in scia del treno play-off, con la speranza di riuscire clamorosamente ad agganciarlo.

Nella foto tratta da Propatria.it, il difensore bustocco Giuseppe Imburgia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui