Le parole di Corda e Felleca al termine della gara contro l’Acireale

0
34 views

Corda: “Dobbiamo sicuramente far meglio davanti in alcune situazioni, ma già oggi c’è stata una crescita nella personalità e nella voglia. Abbiamo avuto diverse occasioni, la nostra mentalità è questa: cercare sempre il goal. Partite tranquille è difficile trovarne, l’espulsione di Cittadino è stata esagerata… 4 ammonizioni in una partita ci stanno, tutti tengono alla coppa Italia. La coppa Italia non conta niente fino agli ottavi di finale, visto e considerato che siamo partiti in ritardo e tutto vogliamo vincere questa coppa. Gerbaudo è un grande giocatore che ha sofferto un po’ i ritmi, è uscito alla distanza e se supera un blocco mentale può fare grandissime cose. Viscomi dopo Nardò è cresciuto molto, per me è arrivato al top insieme ad altri grandi. A dicembre la squadra diventerà ancora più competitiva. Adesso è un obbligo pensare alla partita con l’Andria. Abbiamo una società serissima, che ha fatto ripartire una piazza molto triste… certamente dobbiamo fare meglio in casa nostra, ma non dobbiamo buttare tutto all’aria per il grande lavoro che si sta facendo. Dobbiamo essere uniti tutti quanti ed abbiamo vinto due derby importantissimi con Cerignola e Taranto, fin qui siamo stati anche troppo bravi. Il presidente pensa tutti i giorni a migliorare la squadra trascurando la famiglia e il lavoro per il Foggia. Partire il 7 Agosto non è stato facile. L’Acireale per una vittoria a tavolino è a 4 punti dal Palermo, guardate la differenza dei gironi… hanno fatto squadre di serie A e squadre di serie B. Vediamo la differenza di una seconda come il Taranto ed una come l’Acireale. Adesso abbiamo venti giorni per pensare al Fasano, adesso invece la priorità di fare punti ad Andria. Campagna ha fatto una sciocchezza ed avrà un multa importante, la motivazione mi è sembrata eccessiva, ma non faremo ricorso. L’Andria ha avuto grosse difficoltà con un grande allenatore come Favarin, ci sono stagioni quando vanno un po’ di cose storte, dobbiamo pensare a fare una grande partita domenica. Le mie squadre sono solitamente le meno espulse e le più ammonite in assoluto, Cittadino non meritava l’espulsione… l’avrebbe meritata il loro numero 10 Rizzo.”

Felleca: “Noi abbiamo avuto dopo il coro di qualche settimana fa, subito la richiesta di portare a testimoniare ragazzi giovani, non capisco questa fretta nei nostri confronti per questo. Se c’è un’indagine importante in atto come quella di frode sportiva tra Picerno e Bitonto, non ne capisco invece le tempistiche lunghe. Normalmente cerco di analizzare le partite passo passo, ci sono stati una serie di fattori che ci hanno fatto inciampare col Sorrento, abbiamo pagato le squalifiche e le assenze importanti, un arbitro disastroso ed eventi sfavorevoli ci hanno portato a perdere quella partita… probabilmente giocando 200 minuti non saremmo riusciti a riagguantarla. “

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui