Pellegrini:”Voglio più gioco e possesso palla”

0
20 views

Allo stadio Pino Zaccheria di Foggia si affronteranno le grandi deluse di questo campionato. I padroni di casa, allenati da Campilongo, cercheranno di inanellare la seconda vittoria di fila. Come del resto l’Hellas di Pellegrini, che quest’anno avrebbe dovuto recitare il ruolo della «Juve della serie C» come aveva detto l’ex ds Cannella.

ENTRAMBE LE formazioni cercheranno conferme dopo i successi nel turno precedente rispettivamente contro Paganese e Ternana. Una settimana, quella di avvicinamento alla trasferta pugliese, che non è iniziata nel migliore dei modi per i gialloblù vista la mano pesante del giudice sportivo. «Indubbiamente – dice Pellegrini -. Non avremo Iovine (e Franzese, ndr) per due domeniche ma abbiamo altri giocatori che possono coprire quel ruolo. Cos’è successo al triplice fischio finale? Devo ancora capirlo». Sarà Corrent a sostituire Iovine? Pellegrini non si sbilancia. «Preferisco parlare della squadra, non mi va di parlare dei singoli, non è nelle mie abitudini. Abbiamo sei centrocampisti a disposizione, le mie scelte le conoscerete solo domenica – fa presente – Comazzi terzino destro? Stiamo valutando tutte le ipotesi, anche perché Martinelli non è nelle migliori condizioni. È stata una settimana tutto sommato positiva, i ragazzi si sono allenati bene, con più serenità e voglia di lavorare. Stanno cercando di applicarsi e mi auguro di vedere dei miglioramenti rispetto la partita contro la Ternana. Vorrei un po’ più di gioco, di possesso palla considerato anche che la squadra, fisicamente, sta bene» . Anche Pellegrini è dell’avviso che Foggia e Verona sono le due grandi deluse di questo girone. «Se guardiamo i rispettivi organici è difficile dire diversamente. Quando ho avuto modo di vedere il Foggia, mi ha fatto un’ottima impressione. Si affronteranno due squadre malate che stanno cercando di risolvere i rispettivi problemi nel minor tempo possibile. Qual è il nostro obiettivo per questa stagione? Per come siamo messi, la salvezza deve essere il nostro principale traguardo. Ma se la situazione dovesse migliorare, vorrà dire che ci giocheremo le nostre carte».

PER DOMENICA sono attesi 10.000 spettatori allo Zaccheria, un afflusso che non scompone Pellegrini. «La mia squadra è abituata, in casa, a giocare davanti a tanta gente. Ritengo che i ragazzi abbiano l’esperienza per affrontare partite di questo genere. Vogliamo andare a ��oggia per cercare di continuare la striscia positiva iniziata nel turno precedente».

■ ■ Allenamento pomeridiano all´antistadio ieri per i gialloblù. La squadra ha curato gli aspetti tecnico��tattici, provando alcune situazioni di gioco. Ha lavorato a parte col preparatore atletico Mazzurana il difensore Martinelli, mentre si è fermato Zeytulaev a causa di problemi muscolari. Stamattina seduta di rifinitura, a Peschiera del Garda, prima della partenza per il ritiro. La gara sarà diretta da Baracani di Firenze.

Fonte: Il Verona
Fonte foto: Leggo.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui