ORE 22,30: Sospesi i campionati dalla A alle giovanili. I tifosi del Palermo sono ancora dentro lo stadio

0
20 views

CATANIA – Il commissario straordinario della Figc Luca Pancalli ha deciso, in seguito agli incidenti di Catania in cui ha trovato la morte un poliziotto di sospendere tutti i campionati di calcio in programma nel prossimo week end, dalla serie A alle giovanili. L´agente del reparto mobile della Questura di Catania e´ morto negli scontri tra forze dell´ ordine e tifosi del Catania durante il derby con il Palermo. La circostanza è stata confermata da fonti delle forzedell´ ordine. L´agente sarebbe stato colpito al viso da una bomba carta. La vittima era l´ispettore capo Filippo Raciti di 38 anni.
Il decesso dell´agente è stato confermato anche da fonti giudiziarie, la Procura di Catania ha infatti aperto un fascicolo sull´accaduto. Secondo quanto si è appreso, lo scontro sarebbe avvenuto fuori dallo stadio mentre i tifosi del Palermo entravano al Massimino. Le forze dell´ordine si sarebbero frapposte tra gruppi di ultras. L´agente è stato ferito al viso dal lancio di una bomba carta ed è stato trasferito d´urgenza nell´ospedale Garibaldi, dove le sue condizioni sono sembrate immediatamente gravi. Gli incidenti sono continuati nel corso della partita che e´ stata interrotta al 13´ del secondo tempo per circa 40´ a causa del lancio di lacrimogeni da parte della polizia.
PRODI, STOP A DEGENERAZIONE SPORT – “Dopo i gravissimi incidenti che si sono verificati questa sera a Catania, il primo pensiero va alle persone rimaste coinvolte e alle loro famiglie. Ma subito dopo, sento il dovere di dire che è necessario un segnale forte e chiaro per evitare la degenerazione dello sport a cui siamo purtroppo drammaticamente sempre più spesso assistendo”. Lo afferma il Presidente del Consiglio Romano Prodi, dopo quanto accaduto questa sera durante e dopo l´ incontro di calcio Catania-Palermo.
DECINE FERITI IN OSPEDALI A CATANIA – Nell´ospedale Garibaldi di Catania sono giunti una cinquantina di persone rimaste ferite negli scontri con le forze dell´ordine durante il derby con il Palermo; sei i feriti soccorsi nell´ospedale Vittorio Emanuele.
TIFOSI PALERMO ANCORA DENTRO STADIO – Sono ancora all´interno dello Stadio “Massimino” i tifosi del Palermo che hanno assistito alla partita con il Catania funestata dalla morte di un ispettore capo della polizia, colpito da una bomba carta, I sostenitori della squadra rosanero erano giunti allo stadio dopo l´inizio del secondo tempo ed il loro arrivo era stato accompagnato da scontri con le forze dell´ordine avvenuti all´esterno dell´impianto.
Fonte: www.ansa.it (foto Ansa.it)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui