Oggi si decide per Del Core. Marino: “Il nostro mercato? Preferisco aspettare”

0
9

Si è parlato quasi esclusivamente di mercato nella ventesima puntata di Assist. Dei movimenti in entrata e di quelli in uscita. Dopo i nuovi arrivi, Enyinnaya in testa, l’ attenzione si è ora spostata verso il capitolo cessioni. Dopo aver definito con il Lecce il prestito di Nicola Mariniello (con diritto di riscatto da parte della società giallorossa), il Foggia potrebbe privarsi anche del bomber Del Core. L’ operazione si definirà, in un modo o nell’ altro, nella giornata di oggi. A confermarlo è stato il diesse Sergio, intervenuto telefonicamente durante la trasmissione: “nelle prossime 24 ore sapremo se Del Core resterà a Foggia o meno. Nel caso in cui dovesse andar via, compreremo immediatamente un attaccante con cui siamo già in contatto”. Si parla di Artico (Pescara) ma non è detto che alla fine si tratti di un giocatore il cui nome non è circolato in questi giorni.
Intanto prende forma il nuovo Foggia a cui, come detto da Sergio, “si aggiungeranno altre 4-5 pedine”. Per il momento, i tifosi sembrano divisi nel giudicare il mercato rossonero: c’è chi appoggia le scelte della società e chi invece parla di smantellamento ed è preoccupato per il futuro. A non volersi pronunciare prima del 31 gennaio, giorno in cui chiuderà il mercato, è mr Marino. Il tecnico siciliano ha affermato: “Per il momento non voglio esprimermi. Preferisco aspettare la fine dei vari movimenti per sapere chi resterà e chi andrà via”. Riguardo alla cessione di Mariniello, Marino la pensa così: “credo farà bene anche in A. Ha la grinta e la cattiveria giusta. Si farà valere”.
L’ obiettivo della società resta quello di svecchiare la squadra, dando spazio ai giovani. Per questo potrebbe lasciare il Foggia anche il 34enne Renato Greco. A tutto questo seguirà qualche altro acquisto, relativo in primis ad un centravanti di buona fattura. In modo tale che la piazza possa tranquillizzarsi. In modo tale che Marino possa sciogliere le attuali riserve e ritenersi “soddisfatto”. Vedremo se sarà così.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui