Morgia:”Non siamo ancora una squadra”.

0
19 views

Visibilmente amareggiato mister Morgia, non per il risultato ma per il gap palesato in termini di amalgama e preparazione nei confronti di una squadra organizzata come la Sangiovannese. “Non è un disonore perdere” esordisce Morgia,”ma è un disonore non lottare fino alla fine. Il Foggia ha lottato e quindi non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Noi giochiamo assieme da pochissimi giorni -continua l´allenatore- a causa dei noti problemi dovuti al ritardo nel completamento della rosa. Nonostante ciò abbiamo pensato a creare la nostra mentalità offensiva, evitando di giocare in difesa come a Castellammare di Stabia”. Proprio per affinare schemi e affiatamento il Foggia rinuncerà al canonico lunedi di riposo per lavorare duramente:”Dobbiamo Lavorare, lavorare e lavorare. Solo così potremo trasformarci da insieme di calciatori a squadra”. Infine Morgia plaude al pubblico, che ha sostenuto i satanelli durante tutta l´incontro ed ha tributato un incoraggiante applauso alla fine della partita:”Gli applausi di questo pubblico mi fanno sentire in debito. I tifosi hanno capito il nostro momento di difficoltà e ci stanno sostenendo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui