Marino conta gli uomini rimasti a disposizione!

0
9

Il mercato invernale, cosiddetto di riparazione, comincia ad entrare nel vivo delle sua attività. A poche ore dal gong di chiusura (che “suonerà” sabato 31 gennaio) sembrerebbe che per il Foggia Calcio il mercato in corso sia servito più a “riparare” la situazione finanziaria che quella dell´organico a disposizione di Marino. Pellicori, Costanzo, Mariniello, Moro e Greco sono i calciatori che hanno già cambiato aria ai quali possiamo tranquillamente aggiungere Del Core e Silvestri che domani lasceranno definitivamente Foggia ed ancora De Rosa e D´Allocco in procinto di essere girati in prestito. Sette trasferimenti certi e due in cantiere quindi, che dovranno essere compensati con circa sei nuovi arrivi oltre ai già tesserati La Rosa, Creanza, Enyinnaya e Faieta. Ed intanto si avvicina sempre più il prossimo impegno di campionato che domenica vedrà i rossoneri, ospitare la Fermana allo Zaccheria. Pasquale Marino appare comprensibilmente preoccupato per le operazioni di mercato fin qui svolte dal sodalizio di Via Gioberti. Comincia a fare la conta degli uomini rimasti a sua disposizione per cercare di studiare quale potrebbe essere la formazione che domenica scenderà in campo ad affrontare la Fermana ed a cercare di sfatare il tabù casalingo. ” Veniamo da tre sconfitte casalinghe consecutive e pertanto dobbiamo tornare a vincere davanti al nostro pubblico – dichiara il tecnico rossonero, al termine dell´allenamento tenutosi questo pomeriggio nell´impianto della FIGC -. Ma in questo momento abbiamo un problema decisamente più importante da risolvere, ossia, cercare di mettere in piedi una formazione accettabile. Domenica giocheremo contro una squadra in piena lotta per evitare i playout, pertanto mi aspetto una Fermana agguerita ed intenzionata a fare punti ma in ogni caso noi dovremo fare una grande partita. Per quanto riguarda il mercato di riparazione del Foggia, al momento, preferisco non esprimere giudizi in merito – conclude Marino – solo alla chiusura dello stesso potrò fare delle concrete valutazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui