LEGGENDO QUA E LA´… Coccimiglio minimizza l´istanza, spunta un nuovo interessato

0
20 views

Aumenta il timore in casa US Foggia, dopo l´istanza di fallimento presentata da Giovanni Stroppa a poco più di un anno dal fallimento del sodalizio rossonero. Stroppa vanterebbe un credito di circa 100mila euro dopo che, secondo indiscrezioni, su otto assegni ricevuti dal club di via Gioberti solamente uno non è stato protestato. Diversa la tesi, invece, del presidente Coccimiglio (nella foto) che, attraverso la ´Gazzetta dello Sport´, ha precisato che le spettanze arretrate dell´ex giocatore del Milan si aggirerebbero intorno ai 50mila euro e che, in ogni modo, non vi è da preoccuparsi per l´istanza visto che non dovrebbe svolgersi prima di due mesi. Il condizionale è d´obbligo visto che l´udienza potrebbe esser ridotta in tempi più brevi (qualche settimana) e potrebbe esser seguita a ruota da altri tesserati: Oliveira in primis. Intanto, nella serata di ieri, il direttore generale del Manfredonia Francavilla ha ricevuto un parte dei libri contabili per la revisione dei conti del club dauno. La cordata Stallone, infatti, rimane sempre la più accreditata, anche se pare che negli ultimi giorni vi sarebbe stato un ritorno di fiamma del gruppo Battista-Passalacqua (che contese a Coccimiglio l´acquisto del Foggia dopo il fallimento, ndr) e di un´azienda partenopea che già un mese fa propose un´offerta all´imprenditore toscano. Ultimo, in ordine di tempo, l´incontro tra Coccimiglio e l´imprenditore romagnolo Enio Gianpreti, che ieri nella trasmissione ´Foggia&C.´ ha confermato di essere interessato all´US Foggia. Infine, accolto con malumore l´ennesimo rinvio delle spettanze arretrate ai calciatori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui