In lotta per i play-off

0
16 views

Se tralasciamo le vittorie, ormai come consuetudine, di Ravenna, Avellino e Cavese, rispettivamente contro il Giulianova, l’Ancona e la Sambenedettese, le maggiori attenzioni sono state rivolte alle compagini che si apprestano a disputare un campionato nel campionato, per raggiungere il miglior piazzamento possibile nella griglia dei play-off.
Allo Zaccheria, un Foggia brillante macina gioco e crea occasioni a ripetizione, senza segnare però il goal del raddoppio per una maggior tranquillità; si perché, il Perugia surclassato per gran parte del match, sia come gioco che come occasioni, nella ripresa cresce gradatamente e, grazie a dei regali parrocchiali, alla fine si gode una vittoria insperata, per non dire fortunata.
Come possa esser possibile subire goal in contropiede, da un calcio d’angolo a favore, con un paio di avversari liberi ed increduli di cotanta ingenuità da parte dei giocatori rossoneri, nessuno dei quali si è accorto di niente, regalando all’esperto attacco perugino la possibilità di tirare, prima che di segnare, risulta non comprensibile, tenendo conto anche dei pochi minuti al termine.
Come si è letto….. il “mago” Cari…. Si perché solo magia o ipnosi ha potuto cambiare improvvisamente quanto stava accadendo sul terreno di gioco.
Dietro, il Taranto pareggia ancora tra le mura amiche, ieri contro il S.Marino; vince invece la Juvestabia nel posticipo contro una deludente Salernitana.
Chiudono la giornata le vittorie in chiave play-out del Lanciano e del Teramo, rispettivamente contro Gallipoli e Martina.
Quanta amarezza per il pubblico foggiano, quanto dolore per gli emigranti impossibilitati a vedere la partita ed incollati al televideo, quanta rabbia per coloro che l’hanno vista e si mettono in viaggio verso nord……. Provando a dimenticare quei minuti di follia tattica….

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui