Il resoconto della giornata

0
26 views

Il Ravenna riprende a vincere e lo fa con tutti i suoi uomini, compreso quel Capecchi tra i pali, artefice di numerosi interventi prodigiosi, prima della rete di Cavagna per una vittoria che vuol dire 6 punti dal gruppo degli inseguitori.
Si perché, il barcone Avellino, ha perso a Castellamare di Stabia, di nuovo senza realizzare reti, per la gioia di un bizzarro Capuano; in effetti nelle ultime quattro partite l’attacco è sterile, a prescindere dai regali di Marruocco e dalle agevolazioni di Cardinale.
Sempre più sorprendente la Cavese di Campilongo, vincente e convincente ai danni del Martina che pure ha sfiorato il pari con l’ex rossonero Cantoro; la squadra campana è l’esaltazione del ruolo dell’allenatore, a discapito di una rosa altisonante produttrice di un gioco più prevedibile.
Il Foggia fa soffrire i suoi tifosi, dopo che sotto di un goal dava l’impressione di sbandare, per poi riprendersi alla grande, macinando gioco, occasioni e soprattutto le reti di Princivalli, una pennellata la sua, e di Chiaretti, la conclusione di un movimento corale della squadra. ( si proprio così, corale).
Non sarebbe meglio sostituire qualcuno in difesa ed a centrocampo per una squadra più equilibrata e sicura? Perché regalare agli avversari vuoti davanti la difesa e regali del portiere? Facciamo del male …..
Al suo secondo pareggio casalingo, il Taranto impatta contro il Gallipoli, prossimo avversario del Foggia; un tempo a testa, con il rammarico per i salentini in riferimento ad una prodezza del portiere Barasso su Califano nel finale.
Terzo pareggio casalingo del Perugia contro la Salernitana , frenato nella sua voglia di risalire in classifica; chiudono la giornata i pareggi tra Lanciano e Ternana, tra Taranto e Gallipoli, Teramo e S.Marino.
Il Ravenna è davvero destinato a primeggiare???

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui