IL PROFILO CALCISTICO DI PASQUALE IADARESTA

0
57

scritto da Piero Colangelo
Match Analyst FIGC, SICS , PANINI
Allenatore UEFA B
Osservatore Scout R.O.I.

Pasquale Iadaresta è il classico bomber di categoria capace di tradurre in goals i palloni che arrivano dalle sue parti.
Centravanti consumato, abituato allo scontro fisico con il difensore, non mostra alcun timore quando si trova ad ingaggiare duelli senza esclusione di colpi.
Una prima punta che per tanti anni è mancata nello schieramento offensivo del Foggia. Bisogna tornare indietro , al precedente fallimento, per ritrovare un bomber d’aria di rigore con le caratteristiche del mai dimenticato Beppe Giglio.
Iadaresta è campano, nato San Felice a Cancello in provincia di Caserta il 17 marzo 1986. Ha cominciato a dare i primi calci nelle giovanili del Napoli, per poi essere ingaggiato nella primavera del Siena e nella squadra toscana ha esordito in serie A ancora ventenne.
Poi una carriera che ha stentato a decollare tra C , D e persino eccellenza. Alla soglia dei trent’anni, il calciatore è riuscito finalmente a far emergere quelle potenzialità che tanti avevano intuito quando era ancora giovane ed a migliorare quelle capacità tecnico tattiche che negli anni precedenti avevano fatto un po’ difetto.
Negli ultimi anni, un campionato e mezzo a Latina, quarantanove partite giocate e ben 30 reti realizzate con una media di circa 1,70 goals. Poi nel gennaio 2019 il passaggio al Bari, dove non è riuscito a garantire lo stesso rendimento, 17 partite, solo 4 iniziate da titolare e 3 goals segnati.
A Foggia si spera di rivedere il bomber che ha fatto le fortune del Latina in serie D. La presenza in squadra di una punta da una ventina di goals , è una condizione, se non fondamentale. ma certamente importante perché la squadra pugliese possa raggiungere un’immediata promozione nelle serie superiore.
Pasquale Iadaresta è un calciatore longitipo,, alto 192 cm. per 84 kg. di peso. Tronco ed arti sufficientemente robusti, con volumi muscolari ben definiti.
La sua struttura fisica non gli permette grande agilità e rapidità, ma è comunque in possesso di buone leve che gli permettono di raggiungere una sufficiente velocità nelle medie e lunghe distanze.
Calciatore tatticamente intelligente, è in grado, con apprezzabile abilità, di far salire la squadra, essendo dotato di un buon controllo e difesa della palla. Bravo anche a fare il “velo” per il compagno e ad attaccare la porta. Appena trova l’opportunità di battere a rete, lo fa con buona precisione e potenza. Ottimo il suo colpo di testa, effettuato con il giusto timing e precisione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui