IL PERSONAGGIO: Shala, il guerriero kosovaro

0
23 views

La grinta di un guerriero, la puntualità di un orologio negli interventi. E´ cosi diviso Rijat Shala, arcigno mediano metà kosovaro metà svizzero del Foggia, sicuramente uno dei migliori in campo nel trionfo rossonero sulla Salernitana, demolita dai caterpillar rossoneri che con tre pallonate l´hanno completamente abbattuta.
Shala è uno di quei centrocampisti che, comunque vada, riescono sempre a sottrarre la sfera all´avversario seguendo due scuole di pensiero: la prima (messa in pratica proprio contro i Granata) è quella istituita da illustri professori del pallone (come Redondo, Pirlo, Corini e simili) e consiste nello sradicare la palla dai piedi con profonda eleganza; la seconda è la più diffusa e comunque efficace teoria del ´pallone o piede´… che fa del calciatore una specie di agente speciale con la licenza di uccidere e spaccare le tibie ai dirimpettai dell´altra squadra.
Ma il nostro Shala non si è soltanto limitato a questo. Sarebbe stato troppo poco per un ´cattivo´ (nel senso buono, si intende) come lui. Ha, infatti, dato anche vita ad entusiasmanti galoppate in fase offensiva che hanno mandato in tilt, in diversi frangenti, la retroguardia campana. Prima fra tutte l´azione che ha regalato un calcio di rigore al Foggia (poi realizzato dal sempre più prezioso Salgado).
Un mastino con lo Swatch e le scarpette… Questo è Shala… Per informazioni chiamare direttamente la Salernitana. Ricordiamo che, però, il prefisso di Salerno è cambiato. Il nuovo è 03…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui