Il Nardò passa il turno contro il Casarano, affronterà fuoricasa la vincente della sfida tra Brindisi e Foggia

0
62

Dopo poco meno di 4 giri di lancette, il Casarano trova il gol con Foggia, abile a sfruttare un perfetto assist di Russo su punizione; il Nardò, però, non si scompone e al 20’ va in rete con Camarà che, dalla trequarti, entra in area di rigore e lascia partire un gran tiro che non dà scampo a Morabito.

Nella ripresa, il derby diviene ancor più avvincente: i granata trovano dapprima il 2-1 con un colpo testa di Mengoli (49’) e poi il tris, sempre di testa, con capitan Aquaro (65’). Quando i rossazzurri sembrano ormai fuori dai giochi, la squadra di De Candia ha una reazione d’orgoglio: a quattro minuti dal termine timbra il cartellino Tiscione e sempre l’ex Fondi, in pieno recupero, trova la sua doppietta personale ed un insperato 3-3 che protrae il match ai rigori.

Dal dischetto risultano decisivi gli errori di Olcese e Giacomarro, mentre per il Nardò sbaglia il solo Centonze. I granata superano il turno e domenica prossima saranno ospiti di Brindisi o Foggia, sulla base del risultato che maturerà mercoledì al “Fanuzzi”.

TURNO PRELIMINARE – COPPA ITALIA

NARDO’ – CASARANO 3-3 (7-6 dcr) 4’ Foggia (C), 20’ Camarà (N), 49’ Mengoli (N), 65’ Aquaro (N), 86’, 92’ Tiscione (C). Sequenza rigori: Danucci (N) gol, Tiscione (C) gol, Centonze (N) parato, Morleo (C) gol, Luciani (N) gol, Olcese (C) parato, Aquaro (N) gol, Mincica (C) gol, Calemme (N) gol, Giacomarro (C) parato.

Fonte: tuttocalciopuglia.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui