Il Lanciano espugna lo Zaccheria!

0
9

Seconda sconfitta consecutiva allo Zaccheria (la terza stagionale) per gli uomini di Marino che, questo pomeriggio hanno lasciato l´intera posta in palio al Lanciano. Gli abruzzesi, guidati dal tecnico Puccica, hanno capitalizzato al meglio l´unica vera palla gol creata in tutta la partita, che consente loro di chiudere il girone d´andata al quarto posto in classifica. La prima azione della gara è di marca rossonera, al 5´ Greco s´invola sulla destra, guadagna il fondo dell´area abruzzese ma sbaglia l´appoggio al centro per l´accorrente Da Silva. Al primo affondo, allo scoccare del 14´, il Lanciano passa, Conti pesca sulla linea del fuorigioco il velocissimo Ferreira Pinto, molto bravo ad evitare il recupero di Pennacchietti e ad infilare Rossi(nella foto l´esultanza degli ospiti dopo il gol). Il Foggia risponde dopo due minuti con Greco che raccoglie un assist di Brutto ed impegna Cano, che alza la sfera sulla traversa. Al 17´sono ancora i padroni di casa ad andare vicino alla marcatura, angolo di Silvestri, palla che carambola in area e termina sui piedi di Stefani che sfodera un gran tiro che termina di poco alto. Al 21´ si rivede il Lanciano, Nassi porta palla al limite dell´area foggiana e serve sulla sinistra Ferreira Pinto che calcia sull´esterno della rete. Al 25´ gran bella azione articolata del Foggia, Greco-Del Core-Brutto, quest´ultimo crossa al centro una palla pericolosissima che non trova nessun calciatore dauno a deviare in rete. Al 39´ Conti per il Lanciano direttamente su calcio di punizione impegana Rossi che si rifugia in angolo. La prima frazione di gioco si chiude ancora con un tentativo a rete dei satanelli, punizione calciata da Silvestri, la palla giunge a Pennacchietti che di sinistro gira di pochissimo a lato. Nella ripresa il Foggia appare più motivato e grintoso, al 50´ Brutto sulla destra fa fuori due avversari e mette al centro per Greco abile a colpire di tacco la palla che fa la barba al palo. Due minuti dopo, sempre per i padroni di casa, ci prova Silvestri ma il bolide scalgliato dal limite dell´area termina alto. Al 55´ grande palla gol sui piedi di Del Core che con un diagonale, da posizione ravvicinata, impegna severamente Cano. Si passa al 74´, quando il Lanciano rimane in dieci uomini per doppia ammoniziaone di Finetti. Un minuto dopo, i satanelli si rendono pericolosi con una punizione di Silvestri che finisce a lato. Al 82´ sui piedi di Greco capita la più nitida palla gol di tutta la partita, Da Silva serve l´attaccante foggiano, che tutto solo innanzi a Cano manda incredibilmete a lato. Al 84´altra azione pericolosissima dei locali, Brutto serve Del Core che in area abruzzese, aggancia la sfera ma perde l´attimo giusto per calciare a rete. Termina così una partita assai deludente per il Foggia ed i suoi tifosi, da dimenticare al più presto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui