Il Giugliano sperava almeno in una rete

0
38 views

Rammarico in casa Giugliano per la sconfitta. Ci dice il tecnico Antonio Porta: “sapevamo che era difficile giocare a Manfredonia. Noi abbiamo fatto il massimo contro una squadra attrezzata per vincere il campionato. Purtroppo quando hai di fronte formazioni di questo calibro devi stare attento in ogni momento della gara. Ci poteva essere il gol anche per noi, abbiamo colpito due legni e ciò ci dispiace, comunque onore a miei ragazzi che hanno combattuto fino alla fine, tantè che le ultime emozioni della partita le hanno procurate Franzese e Troise”. Anche il presidente del Giugliano fa i complimenti al Manfredonia e ammette la superiorità dei garganica: “noi abbiamo fatto il massimo contro una squadra attrezzata per vincere il torneo. A noi mancano due pedine importanti come Pignalosa e Buonocore. Il primo credo che sarà in forma tra circa un mese, mentre il secondo entrerà in squadra fra una quindicina di giorni. Con questi innesti certamente il nostro potenziale aumenterà, perché siamo una formazione giovane che vuole fare bene. Lo scorso anno i play off sono stati un miracolo, non credo che ci ripeteremo, ma certamente non saremo una squadra di bassa classifica”. Anche Franzese (davvero maiuscola la sua prestazione) ricalca la linea del presidente e del mister: “se fosse finita 4 a 3 o 4 a 2, rimanevano sempre i tre punti per il Manfredonia. Dico questo perché non vorrei che chi non ha visto la partita pensasse che noi qui non abbiamo giocato bene. Se venivamo qui a chiuderci, credo che avremmo perso in partenza, invece giocando a viso aperto abbiamo messo in luce la nostra grinta. Ora aspettiamo che qualche compagno infortunato venga a rinforzare la squadra. I complimenti ci confortano, ma il nostro morale oggi non è certamente alto, perché la C2 è un campionato difficile e noi abbiamo bisogno di fare punti”. Chiude le interviste il capitano Migliaccio, uno dei migliori della formazione di mister Porta: “sono d’accordo con Franzese, ora dobbiamo fare assolutamente dei punti per ritrovare il morale. Oggi siamo stati sfortunati qui a Manfredonia, ma noi siamo un gruppo giovane che non si arrenderà facilmente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui