Ignoffo sul forum di Calciofoggia: le risposte ai tifosi

0
27 views

Un Ignoffo avaro di proclami trionfalistici ma al contempo fiducioso per il futuro, quello intervenuto ieri sera sul forum di Calciofoggia.it per rispondere alle numerose domande dei tifosi sul delicato momento del Foggia, chiamato a proseguire l’operazione risalita cominciata con il trionfo nel derby prima della sosta forzata.
Numerosi i quesiti proposti dagli utenti del forum, molti vertenti sull’attuale situazione interna allo spogliatoio, altri su tematiche squisitamente tecnico-tattiche come quella dell’evidente involuzione della difesa rispetto all’anno scorso quando, a differenza di questo avvio di stagione, i gol subiti si contavano sulle dita di una mano.
“Le difficoltà difensive che stiamo trovando in questo inizio campionato non dipendono dal cambiamento di modulo, anche se a volte la maggiore propensione a cercare di far gol porta la squadra a non essere equilibrata come dovrebbe. Il modulo di Campilongo, comunque, non prevede cambiamenti particolari per la linea difensiva: se c´è qualcuno che può incontrare difficoltà, quelli sono gli attaccanti ed al massimo i centrocampisti. Noi difensori dobbiamo solo impostare l´azione…c´è poco da pensare. Piuttosto le difficoltà dipendono dai molti cambiamenti rispetto allo scorso campionato: è normale che con tanti nuovi giocatori stiamo avendo delle difficoltà sotto l´aspetto dell’intesa e quindi sotto l´aspetto delle prestazioni ma nello spogliatoio, al contrario di quanto molti credono, c’è ancora grande entusiasmo e tanta voglia di migliorare e raggiungere traguardi importanti”.
Il vicecapitano rossonero, tuttavia, non crede che il reparto arretrato debba subire ritocchi in sede di mercato.
“Penso che in squadra abbiamo ottimi difensori che possono fare coppia con me. Calciatori con ottime qualità sia dal punto di vista tecnico che sotto il profilo umano. Sicuramente altre squadre della nostra categoria hanno buoni calciatori in quel ruolo ma non ho visto difensori particolarmente forti”.
Apertura, invece, al ritorno di Rijat Shala.
“Sicuramente lo vedrei bene con il Foggia: è un giocatore duttile, che può essere utilizzato in diverse posizioni da Campilongo però c´è da considerare che sta giocando in serie A e dobbiamo cercare di essere realisti ed attendere l´evoluzione degli avvenimenti. Un ragazzo classe ’83 che gioca in serie A farebbe difficoltà a scendere in B, figuriamoci in C.”
Le risposte di Ignoffo proseguono con parole d’elogio per Cardinale, sul quale non esiste alcun caso.
“Secondo me Cardinale rimarrà fino a giugno perchè questo è il suo volere. Non c´è nessuna rottura ma solamente scelte dell´allenatore. Ci parlo tutti i giorni, i minuti e le ore per fargli capire quanti anni ha sprecato e quanti soldi ha regalato alle società di calcio perchè le sue qualità sono indiscutibili”.
Per quanto concerne le squadre che più l’hanno impressionato in questa prima fase del torneo, Ignoffo non ha dubbi.
“Dobbiamo ancora vedere Padova e Novara ma posso dire che Cittadella e Cremonese sono davvero delle buone squadre”
Infine due parole sulle concrete probabilità di restare a Foggia, anche in caso di mancata promozione.
“Se non si dovesse andare in B o comunque raggiungere i play-off è normale che tutti si guarderebbero attorno per migliorare la posizione professionale. A Foggia sto bene e vorrei tanto raggiungere un obiettivo importante qui per veder finalmente gioire la gente che ha pianto con me. Ma è impossibile dire adesso cosa succederà fra sei mesi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui