Iemmello: “baratterei un goal con una vittoria”

0
17

In serata si � presentato ai microfoni della stampa, l�attaccante rossonero Pietro Immello, l� ex Benevento, ha dichiarato:

Sabato � una partita che � scontato definire importante, ad oggi le sono tutte, va affrontata nel migliore dei modi. Il Foggia oggi va meglio rispetto ad altre squadre perch� stiamo prendendo punti, stiamo proseguendo per questa la strada e siamo in crescita.
Ci mancano 4 punti per come sono andate le partite, col Pescara potevamo chiuderla. Sabato invece abbiamo pareggiato alla fine, avevamo concesso poco al Padova cos� come al Palermo, potevamo vincere anche li. Dobbiamo dare continuit� a questi pareggi con qualche vittoria.
Parlare di coperta tirata troppo indietro? Non penso. In difesa a parte Billong non ci sono volti nuovi, non penso neanche alla sfortuna, perch� quella la si va a creare. L�importante � che la squadra ha creato poi si pu� sempre migliorare.
Secondo me da quando � arrivato Padalino siamo pi� quadrati, abbiamo subito meno goal, prima subivamo goal ogni partita. Il mister ci ha dato una mano ad essere pi� compatti, 20 occasioni in serie B � difficile averle, magari ce ne fossero, dobbiamo continuare cos� ed aggiungere qualche dettaglio in pi� per raggiungere l�obiettivo.
Nel calcio non c�� riconoscenza, quello che fai viene dimenticato, questo � il nostro lavoro. Riguardo Cristian credo che una persona come lui non l�ho mai conosciuta, non � che tiene a Foggia, lui � come un tifoso del Foggia che gioca. Cristian sta male, non dorme la notte, a lui fanno male queste voci e queste critiche. A lui devono importare le parole delle curve e di chi ci tiene davvero a questi colori, non le parole di chi segue il Foggia solo quando vince.
Penso di star bene fisicamente, ma non sono soddisfatto di quello che sto facendo, devo andare avanti e mancano partite importanti posso ancora far di meglio. Questa � una stagione complicata, c�� tanto da cambiare, cercare alibi � l�ultima cosa che dobbiamo fare, noi attaccanti abbiamo fatto pochi goal ed � anche colpa nostra, ma una spiegazione logica alla situazione non me la so dare. Adesso abbiamo intrapreso la strada con questo modulo (433) e da Palermo sta andando bene.
La settimana scorsa ho avuto problemi di gastroenterite e febbre, mi sono allenato poco. Ogni calciatore deve desiderare di giocare sempre la partita successiva, incontro la mia ex squadra, ma per me � importante il Foggia e salvare questa squadra.
Io sono stato male fino a Novembre del 2018, � stato un anno che mi ha fatto crescere ed imparare tante cose, nel negativo ho trovato anche qualcosa di positivo.
L�unico problema oggi � che ci mancano le vittorie, perse per tanti motivi, dobbiamo aggiungere un dettaglio in pi� al nostro gioco individuale e continuando su questa strada dal punto di vista tattico arriveranno le vittorie.
Il Benevento � una squadra costruita per vincere con giocatori importanti in ogni ruolo, anche in panchina, se non viene promossa in A la colpa non penso sar� della squadra giallorossa. Sono giocatori ottimi per questa categoria, sar� una partita complicata e bella da giocare.
Di voglia ce n�� tanta, per un�attaccante � bello segnare, ma baratterei una goal mio con una vittoria, per uscire il prima possibile da questa zona.

Foto: Antonello Forcelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui