I commenti di D´Alterio, Moro e Cantoro nel dopo partita

0
14 views

Soddisfazione tra i giocatori rossoneri per il pareggio conquistato questo pomeriggio contro il Frosinone, ma soprattutto per la bella prova sfoderata dopo gli ultimi tre ko consecutivi. Tra i più felici spunta Salvatore D´Alterio, alla seconda presenza con la maglia rossonera e impiegato quest´oggi da Morgia sulla corsia difensiva: “Al di là del risultato era la prestazione che oggi teneveamo a far bene – commenta l´ex messinese – Volevamo cancellare le deludenti prove contro la Sangiovannese e il Martina e mi pare che abbiamo centrato l´obiettivo. Adesso è il momento di vincere? Rilassiamoci un attimo, da martedì cominciano a pensare al Pisa sperando domenica di incamerare la prima vittoria della stagione”.
Contento anche il mediano Moro che evidenzia come sia stata la grinta l´arma in più dei satanelli: “Contava la prestazione, oltre che il risultato, e abbiamo dimostrato d´esser vivi sperando d´aver cancellato definitivamente quel momento di crisi passato. Il modulo? Conta la rabbia agonistica nel calcio, quando si è uniti non c´è modulo che tenga e oggi abbiamo dimostrato d´esser una squadra vera”.
Buona la prova anche dell´argentino Cantoro: “Si è visto un Foggia diverso che ha mostrato una buona mentalità sfoderando una prestazione importante. Ci siamo allenati duramente in settimana per tirare fuori quel carattere che forse ultimamente ci è mancato e anche il punto conquistato fa morale per tutto il gruppo. Sono contento anche per il mister, sapevamo che era in una situazione delicata e abbiamo giocato anche per lui”. Morgia che, però, ha sostituito proprio Cantoro a metà ripresa: “E´ logico che ognuno vuole giocare sino alla fine però ci sta la mia sostituzione. Era importante fare bene e penso che ci siamo riusciti; adesso dobbiamo concentrarci sulla gara di domenica contro il Pisa per cercare di chiudere a quattro punti le due gare casalinghe”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui