Grieco a Calciofoggia: “Voglio lasciare il segno”

0
16 views

Raggiungere quanto prima l´obiettivo salvezza e lasciare un bel ricordo, prima di far ritorno nella massima serie. La pensa così Gaetano Grieco (nella foto), attaccante classe 1982, ultimo colpo di mercato del patron Coccimiglio, acquistato il 31 gennaio scorso, ultimo valido per tesserare calciatori. L´ex compagno di reparto di Gilardino a fine stagione tornerà tra i ducali, ma prima di rimettersi in viaggio vuole lasciare un segno tangibile nella sua esperienza rossonera: “Si a fine stagione tornerò a Parma, visto che la mia permamenza per la prossima stagione era legata solo ad un´eventuale promozione del Foggia – dice l´attaccante partenopeo – In ogni modo, voglio conquistare la salvezza con questa squadra e lasciare un bel ricordo prima di tornare in Emilia”. Ricordo, però, che Grieco dovrà cercare di conquistarsi nelle ultime partite, visti gli alti e bassi avuti sin ora nel corso di questa stagione: “Effettivamente da quando sono qui non sono mai stato al top. Ho sempre giocato al 50-60% delle mie potenzialità, in virtù anche del fatto che da circa due anni e mezzo ho giocato sempre poco. Spero che le cose vadano meglio in quest´ultima parte della stagione, conquistando la salvezza e lasciando un bel segno in questa società”. Salvezza che potrebbe essere ipotecata nelle prossime gare interne, anche se Grieco ammette la difficoltà dei prossimi avversari da affrontare: “Sicuramente sono due partite fondamentali per il nostro campionato – commenta l´ex giocatore di Empoli e Genoa, oltre che Parma – Martina e Cittadella sono due squadre difficili, ma in casa abbiamo l´opportunità di cogliere punti importanti utili per la salvezza; credo, però, che la cosa più importante sia non perdere, anche se noi dovremo proporci come sempre, facendoli capire chi siamo noi e mettendoli in difficoltà dal primo minuto”. Guardando in ottica futura, dopo il doppio impegno casalingo, il Foggia si recherà in quel di Napoli, sfida assai stimolante e sicuramente dal sapore particolar per Grieco, napoletano doc, che però preferisce glissare così: “Sarà per me un gara diversa dal solito, però manca ancora tanto tempo. Concetriamoci adesso su queste due partite, al Napoli penseremo più in la”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui