Gentile: “La storia è ancora molto lunga, i valori stanno venendo fuori”

0
133 views

“Sapevamo che hanno una difesa tosta, siamo stati bravi e un po’ fortunati, l’abbiamo meritato e abbiamo giocato bene. L’ammonizione è arrivata su un rigore netto, che purtroppo mi farà saltare la prossima gara, sfrutterò l’occasione per recuperare fisicamente. Siamo solo a metà del campionato, la storia è ancora molto lunga ed i valori stanno venendo fuori… la squadra sta rispondendo. Il secondo è il primo degli ultimi e non vince mai, di Messia nel calcio non ci sono e si vince lavorando tutti insieme… le squadre che vincono hanno la miglior difesa non il capocannoniere, anche se arriva Ibrahimovic non abbiamo già vinto. Mi auguro di arrivare in doppia cifra, ma la cosa più importante è essere primi a Maggio. Sotto rete mi è mancata un po’ di brillantezza, sono arrivato un pochino appesantito, ovvio che su due volte che mi hanno messo giù mentre calciavo in porta, almeno uno ci stava. Non sono contento per niente dell’ammonizione, ma andiamo avanti. In questa squadra siamo tutti importanti con questa maglia, Iadaresta ha sempre cercato di farlo ed ognuno farà le sue scelte… siamo una squadra e vince solo la squadra, bisogna dare importanti segnali, quando si vince bisogna spingere sulle cose da migliorare.”

Foto: ANtonello Forcelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui