Frosinone, Longo: “Per vincere servono giocatori come Ciano”

0
32 views

Al termine di Frosinone Pescara, l´allenatore del Frosinone, mister Moreno Longo � intervenuto nella sala stampa dello stadio Benito Stirpe, queste le sue parole:

Frosinone impalpabile nel primo tempo? Non lo condivido, abbiamo avuto due palle gol per andare in vantaggio, un buon approccio alla partita. Da quel momento c´� stata una gara equilibrata e molto tattica. La nostra fase offensiva era buona, il Pescara difendeva con sei giocatori, ma sapevamo allo stesso tempo che nelle ripartenze a campo aperto potevano giocare bene. Doveva venir fuori la maturit� di una squadra capace di portare a casa la partita. In Serie B difficilmente ho visto prendere a “pallonate” l´avversario.

La partita che ci aspettavamo era questa, una in cui bisogna saper attaccare con maturit� e con ordine. In una squadra che vuole vincere ci vogliono giocatori come Ciano, bravi nell´uno contro uno e capaci di sbloccare una situazione tattica in cui gli altri studiano il Frosinone; Ciano � uno dei giocatori che ti pu� portare a vincere la partita, cos� come Citro, che nel suo attacco della profondit� riesce ad essere decisivo. Oggi ho visto un possesso palla fatto con propositivit�, e non era semplice perch� il Pescara ha continuato a correre.
Beghetto? Nel secondo tempo � venuto in risalto perch� � stato cercato di pi� e perch� era marcato da un attaccante. Non ho deciso di bloccarlo, gli ho detto di attaccare con pi� coraggio.

Bardi? Ha avuto un problema al quadricipite c´� bisogno di tempo per avere un quadro clinico preciso.
Dicono sia stato il miglior Pescara delle ultime partite, questo avvalora quanto abbiamo fatto. La prestazione del Pescara � stata comunque buona ma gli episodi condizionano le partite. Zeman si � anche snaturato per il suo tipo di calcio. � venuto a difendersi e a ripartire, oggi non abbiamo avuto a disposizione alcuni spazi che di solito il Pescara concede. Nella conferenza pre-partita Zeman aveva gi� impostato questa gara, hanno tolto profondit� proprio nella lettura dei loro centrali difensivi, non hanno voluto per scelta togliere questi spazi ai nostri attaccanti.

fonte: tuttofrosinone.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui