Foggia-Novara, pareggio a reti bianche. Plasmati nuovamente espulso.

0
18 views

Passo indietro del Foggia rispetto al derby con il Manfredonia, sia sul piano del gioco che su quello del risultato.
Il punto ottenuto dopo lo 0-0 casalingo contro il Novara è poca cosa, soprattutto dopo l´apparente cambio di marcia fatto registrare prima della sosta con i quattro gol rifilati alla compagine sipontina.
Di gol, invece, nessuna traccia quest´oggi allo Zaccheria, con il Foggia che impatta contro un Novara ben messo in campo, abile a contenere le (rare) sfuriate di Mounard e compagni.
La partita vive di poche emozioni, trascinandosi spezzettata da continui falli e rimesse a metà campo.
Nel primo tempo da registrare al 7´ una bella triangolazione Del Core-Plasmati-Del Core con tiro quest´ultimo deviato in corner, al 13´ una pericolosa incursione di Del Core sventata in due tempi da Micillo e, al 15´, un colpo di testa di poco alto dell´ex Chiaretti.
All´inizio della seconda frazione di gioco, l´episodio clou della gara: al 5´, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra di Mora, Plasmati (in foto) colpisce con un pugno il suo diretto marcatore: il signor Barletta di Bernalda non ha dubbi ed estrae il cartellino rosso.
Foggia in dieci ad inizio ripresa e partita in salita.
Da qui alla fine è un susseguirsi di pause, sostituzioni e vani tentativi di pervenire al vantaggio da parte del Foggia, con l´unica vero sussulto procurato da un calcio di punizione di Mora (ancora una volta tra i migliori) che da quaranta metri impegna Micillo.
Campilongo fa il possibile per spostare in avanti il baricentro dei suoi, inserendo Biancone e Coletti al posto di Giordano e Mounard, meno brillante rispetto alle ultime uscite, ma la musica non cambia.
Dopo cinque minuti di recupero l´arbitro fischia la fine delle ostilità.
Foggia-Novara termina 0-0, con i rossoneri che salgono a quota 17, a 8 punti dalla zona play-off, 3 dalla zona play-out.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui