Foggia, contro il Benevento la prima di 3 sfide in 7 giorni

0
14

Inizia contro il Benevento allo “Zaccheria” il tour de force del Foggia allenato da Pasquale Padalino che sar� impegnato – complice anche il match infrasettimanale in programma marted� 26 ad Ascoli – in ben 3 sfide nell�arco temporale che va da domani, 23 febbraio, fino all�anticipo di venerd� 1� marzo (in diretta televisvia su RAI Sport), quando in terra dauna giunger� il Cosenza.

Stato di forma – I rossoneri giungono a questo incontro senza i favori dei pronostici: il successo manca dal 19 gennaio, quando la doppietta di Iemmello permise di imporsi sul campo del Carpi, poi sono stati solamente 3 punti messi in cascina nelle successive quattro partite, a causa della sconfitta casalinga per 0-2 nello scontro diretto con il Crotone guidato dallᄡex Giovanni Stroppa e 3 pareggi, per 0-0 a Palermo e per 1-1 prima in casa contro il Pescara e poi allᄡ”Euganeo” di Padova. Va inoltre sottolineato un ulteriore dato da sfatare: lᄡultima volta che lo “Zaccheria” ha potuto esultare al triplice fischio risale addirittura al passato anno solare, precisamente in data 15 dicembre quando, con lᄡallenatore ad interim Pavone seduto in panchina dopo lᄡesonero di Grassadonia, la Cremonese venne regolata per 3-1.

L�andata – Tuttavia anche nel match disputato al “Vigorito” un girone fa – precisamente il 30 settembre – il Foggia non sembrava essere favorito, ma riusc� ad affermarsi per 1-3 e portare a casa il primo successo stagionale in trasferta oltre che i 3 punti: dopo il momentaneo vantaggio delle “Streghe” firmato da Coda al 7�, la precisa punizione di Kragl non lasci� scampo a Puggioni quando il cronometro segnava il minuto 24, poi, nella ripresa, furono la zuccata dell�ex Camporese al 48� ed il piattone mancino di Galano, al termine di un rapido contropiede allo scoccare dell�ora di gioco, a decretare il punteggio finale.

La probabile formazione – Nel corso della conferenza stampa prepartita, mister Padalino ha fatto la conta degli infortunati, dicendo che far� certamente a meno di Martinelli – a causa di un problema muscolare all�adduttore della coscia – e che potrebbe rinunciare anche al playmaker Greco, tormentato da un fastidio ad un ginocchio. Dovrebbero invece rientrare a far parte della “starting eleven” il fantasista Galano e l�attaccante Iemmello, oltre al terzino sinistro Ranieri che ha scontato contro il Padova un turno di squalifica.

Foggia (4-3-2-1): Leali; Loiacono, Billong, Ingrosso, Ranieri; Busellato, Agnelli, Kragl; Galano, Deli; Iemmello

per Live and Football e calciofoggia.it
Armando Borrelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui