Foggia, altra sconfitta allo “Zac”: il Pescara passa 0-1

0
29 views

Il Foggia non riesce a ritrovare il successo allo Zaccheria cedendo il passo al Pescara di Zeman per 0-1: decisiva la marcatura di Mancuso al 44´ della prima frazione.

Stroppa schiera un 3-5-2 che vede Guarna in porta; difesa con Loiacono e Tonucci ai lati di Camporese; Greco mediano tra Agnelli ed Agazzi mezzali e gli esterni Zambelli e Kragl; in avanti coppia composta da Nicastro e Mazzeo.
Zeman risponde con un 4-3-3: Fiorillo tra i pali; linea difensiva con Crescenti e Mazzotta terzini, Coda e Perrotta al centro; terzetto a centrocampo con Proietti mediano, supportato da Valzania e Brugman; in attacco Mancuso e Capone si muovono ai lati di Pettinari.

Il Foggia parte meglio ed al 9´ colpisce una traversa: l´angolo battuto da Kragl con il mancino trova prima la deviazione di Tonucci e poi la zuccata di Nicastro che impatta la parte alta della trasversale.
Passano 120 secondi e Nicastro colpisce anche un palo: dopo aver ben controllato l´assist di Mazzeo ed essersi liberato di Perrotta in un fazzoletto, l´attaccante con la maglia numero 17 incrocia troppo il mancino che termina sul palo alla sinistra di un battuto Fiorillo.
Fiorillo viene impegnato severamente per la prima volta all´11´ dalla gran conclusione dalla distanza di Kragl, che il portiere respinge con le ginocchia.
Guarna � invece prodigioso al 18´ quando devia in corner il tiro dal limite di prima intenzione di Brugman su assist di Mazzotta.
Al 27´ Mazzeo pecca di egoismo e cerca il tiro in porta che viene respinto da Fiorillo invece di servire Nicastro praticamente libero al centro dell´area di rigore, chiedendo poi scusa al compagno.
Quattro giri di lancette pi� tardi � ancora l´attaccante rossonero a sbagliare incredibilmente la zuccata sul perfetto cross di Kragl dalla sinistra.
Nicastro si libera poi benissimo della difesa avversaria al 43´ e serve Mazzeo il cui tiro � per� sporco; il Pescara recupera il possesso del pallone e riparte in contropiede: la sovrapposizione di Mazzotta viene da Capone ed il terzino lascia partire un cross basso per Mancuso che taglia bene al centro dell´area ed anticipa Loiacono trovando il tap-in giusto per battere Guarna e regalare il vantaggio agli ospiti.
Sullo scadere Agazzi lascia partire un gran tiro deviato in angolo da un avversario, ma non c´� tempo per battere il tiro dalla bandierina.

Nicastro cerca di sfruttare la dormita di Crescenzi sull´assist di Zambelli al 47´ ma mette a lato.
Al 54´ � al bacio il cross di Kragl per Agnelli, che mette per� incredibilmente alto dal limite dell´area piccola.
Un minuto pi� tardi, ancora su cross del tedesco, prova ad avvitarsi Mazzeo, che deposita per� sul fondo.
Si gira bene Nicastro e cerca il tiro allo scoccare dell´ora di gioco, ma il suo tentativo viene deviato in corner da Perrotta. Sul seguente angolo battuto da Kragl � Loiacono ad inzuccare alto.
Occasionissima al 67´ sul destro di Deli che, sul cross dalla destra di Agnelli respinto corto da Perrotta, incrocia troppo facendo terminare il pallone sul fondo.
Per trovare una nuova occasione degna di nota si deve attendere l´82´, quando due difensori pescaresi respingono le conclusioni di Beretta e Scaglia.
Il Pescara prova a chiudere il match un minuto pi� tardi, ma il tiro di Pettinari sugli sviluppi di una ripartenza termina debole tra le braccia di Guarna.
Beretta prima non riesce a servire Mazzeo dopo un buon lavoro sulla corsia sinsitra, poi all´89´ calcia debolmente in rasoterra tra le braccia di Fiorillo che si tuffa sulla sua sinistra.
Gli ospiti potrebbero trovare un immeritato 0-2 al 91´, ma Baez, all´altezza del dischetto del rigore, colpisce Kragl che si era posizionato a difesa della porta.
Non accade poi pi� nulla fino al fischio finale, che giunge al termine dei 4 minuti di recupero.

Il Foggia perde la seconda partita casalinga consecutiva, la quinta stagionale.
Il Pescara ritrova il successo che mancava dal 14 ottobre, ossia da cinque partite.

Tabellino:

Foggia 0-1 Pescara
44´ Mancuso (Pes)

Foggia Calcio (3-5-2): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Zambelli (71´ Scaglia), Agnelli, Greco (59´ Deli), Agazzi, Kragl; Nicastro (66´ Beretta), Mazzeo
A disposizione: Tarolli, S�nchez, Figliomeni, Fedato, Martinelli, Gerbo, Floriano, Ram�
Allenatore: Sig. Giovanni Stroppa

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Crescenzi, Coda, Perrotta, Mazzotta; Valzania (79´ Coulibaly), Proietti, Brugman; Capone (46´ Baez), Pettinari, Mancuso
A disposizione: Savelloni, Balzano, Kanout�, Elizalde, Cocco, Campagnaro, Carraro, Cappelluzzo
Allenatore: Sig. Zdenek Zeman

Arbitro: Sig. Juan Luca Sacchi di Macerata
1ᄚ Assistente: Sig. Stefano Belluti di Trento
2ᄚ Assistente: Sig. Giovanni Luciano di Lamezia Terme
Quarto Uomo: Sig. Daniele De Santis di Lecce

Ammoniti: 53´ Proietti (Pes), 74´ Deli (Fog), 80´ Crescenzi (Pes)
Espulsi: /

foto: Antonello Forcelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui