Felleca: “Dedico la vittoria al pubblico. Giove ci ha minacciati”

0
96

Le parole di Felleca nel post-partita:

”Si è visto poco il bel gioco oggi. La squadra ha giocato compatta ed unita e siamo riusciti a portarla a casa, con la ciliegina sulla torta arrivata al 94’. Vorrei che tutti ricordassimo questa vittoria e credo che forse ora siamo primi in classifica.
Dedico questo risultato al pubblico del Foggia e venire così calorosi in 6500 persone in Serie D è un dato importante. Questa è la strada che stiamo tracciando come società attraverso un percorso di crescita.

Sono al corrente di una espulsione di Corda e di un giocatore del Taranto. Mi dispiace per quello che ha fatto il presidente Giove, perché ha minacciato il nostro allenatore, alludendo a cosa che non esistono. Nessun presidente al mondo può fare queste cose. Ci ha minacciato di non dover andare a Brindisi e questa è una cosa molto grave.

Le squadre di Felleca e Corda non saranno mai brillanti e spettacolari nel gioco, perché in queste categorie non serve. Si può vincere anche senza brillare e dobbiamo adattarci a questa Serie D.

Il Foggia ha i fari accesi e non abbiamo mai creduto nella poca qualità della nostra rosa dopo Fasano e mai ci illuderemo anche ora che siamo primi. Le squadre sono tutte al livello del Foggia. Dobbiamo dimostrare di poter stare lassù. Non ci illudiamo adesso, così come non ci siamo depressi dopo Fasano.

Abbiamo giocatori fermi che sono molto importanti. Abbiamo aspettative importanti su Maccarrone e Gemmi, ma non li abbiamo visti nemmeno allenarsi praticamente.

Credo che siamo sulla strada giusta ed abbiamo delle partite importanti da disputare, come quella di Brindisi alla quale penseremo dalla mezzanotte”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui