Empoli, Andreazzoli: “Il Pescara � un´ottima squadra, ma noi non vogliamo fermarci”

0
36 views

Mister Aurelio Andreazzoli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida col Pescara. �I pericoli di questa gara sono di confrontarsi con un avversario che ti vuol battere. Tutto quello che hai fatto prima � azzerato. Noi andiamo ad affrontare una squadra costruita con ambizione che i numeri indicano come quarto miglior attacco – sottolinea – fa quasi tutti i suoi gol su azione, ha grande possesso palla, questo dimostra che � una squadra che non � passiva�. Pescara che, per�, ha difficolt� in casa. �Per quello che succede prima non importa, partiamo alla pari e dovremo confrontarci, speriamo di esprimerci come negli ultimi periodi, se riusciremo a fare il nostro calcio, dobbiamo pensare positivo�.

Sul possibile sostituto di Zajc: �L´ho scelto ma non lo dico a voi, perch� non l´ho comunicato alla squadra�. Gli azzurri affrontano una squadra con un allenatore arrivato da poco. �Noi abbiamo avuto la possibilit� di averle viste tutte e 3 le gare del Pescara di Epifani, abbiamo gli elementi per valutarli bene. Poi sono sempre gli interpreti a fare la squadra, non sar� un problema cos� grande sapere come affrontarla. Poi i sistemi di gioco sono sempre quelli. Brugman? Non lo conoscevo, � un ragazzo di valore. Ma il Pescara � una squadra completa, l�affronteremo con grande attenzione�.

Sul salto di qualit� dei suoi. �Si, siamo cresciuti, la gara col Venezia ci ha detto questo. A fine partita pensavo di aver fatto meno bene, invece analizzandola ho visto che abbiamo fatto buone cose. La squadra ha dimostrato maturit� e voglia di fare. Idee e chiare che vanno migliorate perch� i dettagli fanno la differenza. Quindi abbiamo fatto salto di qualit� ma non dobbiamo fermarci�. Sugli indisponibili: “Untersee non far� parte della convocazione � a rischio e lo lascio a casa, viene con noi Canestrelli, viene a fare esperienza . Bennacer � rientrato ieri mattina lo abbiamo fatto riposare si � allenato ha entusiasmo e si � allenato bene�.

Infine un cenno sul suo soprannome, “nonno Aurelio”: �Inizialmente mi prendevano in giro, ora si � trasformato in un appellativo benevolo. In primis perch� nonno lo sono davvero, di uno splendido nipotino. E poi mi piace perch� sento affetto. Aspetto ancora la cover per il telefono con un virgolettato scritto sopra il nonno�.

fonte: iltirreno.gelocal.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui