Duello Foggia-Salernitana per Schetter

0
25 views

Le contrattazioni ripartiranno ufficialmente venerdì 4 per concludersi, a distanza di quattro settimane, giovedì 31 gennaio, secondo tradizione alle 19.
Coperta la falla più preoccupante, con l´acquisto di Salvatore Foti, la punta diciannovenne, sei gol lo scorso anno a Vicenza, che può affiancare ma soprattutto all´occorrenza sostituire Raffaele Biancolino, Gasparin e Favero si guardano intorno per valutare il momento opportuno per sferrare l´altro colpo a lungo ponderato.
L´esigenza di individuare un omologo di Ciccio Galeoto, pronto a rilevare l´esperto terzino siciliano alla bisogna, è da tempo nota. L´infortunio di Marco Zanchi, il mese e mezzo di stop al quale il difensore bergamasco sarà costretto dopo l´intervento chirurgico di giovedì scorso, hanno reso più stringente il bisogno di individuare un jolly in grado di ricoprire più di un ruolo nel settore arretrato. Sono due, al massimo tre i nomi sul taccuino degli operatori di mercato giallorossi che potrebbero pescare una discreta alternativa in serie C.
A meno che non trovassero concretizzazione le voci sul possibile addio di Angelo Rea. Dal punto di vista tecnico giocatore di buon livello per il campionato di serie B, ma sul quale, a quanto pare, infortuni a parte, all´interno dello staff tecnico e dirigenziale siano state espresse riserve nel corso di questi quattro mesi di campionato. Se Rea venisse girato ad altro club evidentemente sorgerebbe la necessità di puntare in difesa su un innesto di maggiore qualità e non su un semplice rincalzo.
In cantiere qualche piccola scrematura.
Tra i cedibili le richieste più insistenti sono arrivate per Antonio Schetter. Il centrocampista napoletano è corteggiato da metà mese dalla Salernitana, ma negli ultimi giorni si è fatto sotto il Foggia a caccia di un posto al sole nel campionato di serie C1. A premere per il suo sbarco in Puglia Sasà Campilongo, l´allenatore che lo ha valorizzato a Cava dei Tirreni. Il Messina nicchia, ha diverse remore a cederlo. Perché crede nel valore del calciatore. Perché, nel caso di un´eventuale cessione, occorrerebbe pensare ad un rinfoltimento del centrocampo.
In tal senso uno dei nomi che girano con maggiore insistenza in questo finale di anno è quello di Riccardo Nardini, 23 anni, poco spazio e visibilità nelle ultime due stagioni tra Modena, Reggina e Catania. Il club rossazzurro, che ne detiene il cartellino, ha necessità assoluta di darlo via. Radiomercato ne ha affiancato il nome alla società giallorossa.
Tornando al capitolo cessioni, l´attaccante Bernardo, che con l´arrivo di Foti non avrebbe più alcun spazio, potrebbe finire con la formula del prestito in Campania.
Arigò, come annunciato ieri, ha ricevuto una buona offerta dal Manfredonia al quale potrebbe essere girato sempre in prestito.
Ha un buon mercato in serie C1 il secondo di Manitta Giancarlo Petrocco. Il portiere trentunenne, esempio di garbo e professionalità, ha destato l´interesse del Crotone di Indiani, deciso ad accaparrarsi le prestazioni dell´estremo difensore che può vantare una lunga carriera tra terza e quarta serie.
Infine i fuori rosa Minetti e Paoletti: il centrocampista è stato richiesto a più riprese dalla Scafatese. Per il portiere timidi sondaggi da parte di club di serie B. Il vero problema, in entrambi i casi, è rappresentato dai rispettivi ingaggi. Un altro nodo da sciogliere in questo mese di lavoro.

Fonte: Messinasportiva.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui