DA VALLARGA: Pavone a Calciofoggia.it “Esiste un caso Cellini, sogno una società tranquilla”

0
8 views

E´ giunto nella tarda serata di ieri, presso l´albergo Stroblhof, il direttore generale dell´US Foggia Peppino Pavone. Saranno giorni caldi per il talent scout rossonero alla prese con la grana contratti e con la rosa del nuovo gruppo. Ai taccuini di Calciofoggia.it, assieme a quelli del collega di Telefoggia Tonio Sepa, l´inventore di Zemanlandia ha fatto il punto della situazione sulla squadra: “Sono arrivato da poche ore ma vedo già un bel gruppo – commenta il dg dauno – Vedo delle buone amicizie tra i giocatori e al momento non ho parlato ancora con nessun calciatore, a parte qualche battuta con Cellini. Da oggi comincerò a dialogare con i vari tesserati, non nego che ci sono situazioni particolari che vanno sistemate”. Su tutte spicca quella di Cellini, cui aleggia sempre l´ombra dell´ex patron Coccimiglio: “Cellini, purtroppo, è un vero e proprio caso. Coccimiglio continua a chiamare il giocatore, influenzandolo fortemente. Diversa, invece, è la situazione di Moro (altro elemento opzionato da Coccimiglio, ndr) che vuole rimanere in rossonero”. Da risolvere anche i casi spinosi Catalano e Mariniello: “Questa è ancora un´altra situazione. Sono giocatori con ingaggi elevati e questa è la spina nel fianco da risolvere. Non sono da discutere, invece, il loro valore tecnico, come tutto il resto della squadra”. Intanto, in città qualche tifoso comincia a rumoreggiare per il mercato sterile in entrata: “Sinceramente questa continua attesa nel vedere qualche acquisto non la capisco. Abbiamo ereditato dalla vecchia società quindici elementi, tutti sotto contratti che la nuova società vuole rispettare. Inoltre, si sono aggiunti altri 7-8 giocatori della berretti per un totale di ventidue calciatori. Dobbiamo prima ridurre la rosa e poi immettere nuovi elementi. La nuova società vuole fare le cose per bene e quindi salvaguardare il bilancio”. Proprio i bilanci a posto sono alla base del progetto Pavone, che conclude l´intervista ai nostri microfoni esprimendo un desiderio in questa sua nuova avventura: “Sogno una società tranquilla in cui non vi siano più problemi finanziari e si possa parlare solo di calcio giocato. Il calcio ormai è in crisi e bisogna ritrovare quell´equilibrio che era nell´indole di questo sport”. NELLA FOTO: PEPPINO PAVONE NEL RITIRO DI VALLARGA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui