Bloccata l’epurazione, chiarimento all’interno della squadra

0
23 views

Nessuna epurazione effettiva, ma un segnale forte nei confronti della squadra. I temuti provvedimenti nei confronti di un gruppo di calciatori sarebbero stati congelati dalla proprietà. Almeno per il momento. Almeno fino alla partita della verità di domani pomeriggio allo Zaccheria di Foggia. All´interno dello spogliatoio, comunque, sembra ci sia stato già un chiarimento di massima tra giocatori e dirigenza. Già nella mattinata di giovedì scorso. Il presidente Lombardi, comunque, ieri sera avrebbe anche incontrato la squadra poco dopo la seduta di allenamento che Soligo e compagni hanno svolto sul terreno in erba sintetica di Casignano. Il massimo dirigente inizialmente avrebbe voluto recarsi all´allenamento, ma poi – per motivi di lavoro – ha deciso di convocare tutto il gruppo in sede. Facile intuire il tema della discussione. Massimo impegno e nessun calo di concentrazione. Fino alla fine della stagione, almeno per onorare quello che resta del campionato. Prima della riunione, la Salernitana si è ritrovata nel pomeriggio sul terreno in erba sintetica di Casignano. Il trainer granata Gianfranco Bellotto, dopo una breve fase di riscaldamento, sotto una pioggia battente, ha diviso la squadra in due tronconi che hanno svolto allenamenti completamente separati. C´erano pochi, infreddoliti ed inzuppati tifosi, ieri a Casignano. C´era attesa per vedere se i provvedimenti preannunciati erano subito stati messi in pratica. Di fatti, nessuno è finito (e nessuno potrebbe finire) fuori rosa. La presa di posizione dura, comunque, da parte della società quella sembra esserci stata. Piccola curiosità in casa granata. Il difensore Mauro Coppini ha subito in settimana il furto della propria autovettura. Sarà stato anche per questo che ieri pomeriggio si è trattenuto a lungo a parlare con il team manager della Salernitana, Sasà Avallone: motivo un suggerimento per stilare la denuncia da fare ai carabinieri ed anche per prendere a noleggio una vettura, nella speranza che l’altra venga ritrovata.

Fonte: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui