BISCEGLIE: si dimette il presidente Canonico, “Chi vuole pu� andar via..”

0
15 views

L�imprenditore barese lascia la societ� dopo un anno e mezzo, una coppia Italia d�Eccellenza vinta e la promozione in serie D. Diverse le motivazioni.

Diverse le motivazioni che hanno indotto Canonico a lasciare il comando del club. In primis lᄡatteggiamento di alcuni pseudo tifosi nerazzurri che al termine della gara contro il Monospolis di domenica scorsa hanno rotto una parte della recinzione del settore gradinata per poi correre sotto il settore ospiti e lanciare aste e pietre:
“Non posso tollerare un comportamento simile da parte di gente che dovrebbe avere a cuore le sorti della propria squadra di calcio – ha tuonato il patron nerazzurro. La giustizia sportiva ci ha inflitto un ammenda di � 2.000 che va ad aggiungersi a quelle subite nelle gare precedenti a causa di bombe carta e di fumogeni accesi. Avevo pi� volte avvertito che non avrei accettato ulteriori episodi di questo genere, ma i miei appelli sono rimasti inascoltati. Fortunatamente domenica nessuno ha subito danni fisici, altrimenti avrei potuto risponderne io come responsabilit� oggettiva, e questo non posso permetterlo”.

La decisione dell�imprenditore barese nasce inoltre, oltre che da un amministrazione ormai datasi latitante, dalla disaffezione della Citt� alla squadra di calcio
“Nonostante un campionato di vertice – continua – allo stadio finora si sono registrate pochissime presenze. Domenica avevo deciso di abbassare il tagliando d�ingresso al settore gradinata a � 2,00, sperando in un maggiore afflusso di gente, ma le presenze sono aumentate di pochissimo. Qualcuno addirittura ha esposto uno striscione polemico: 2,00 � + Iva. Questo non � il calcio che voglio, questa non � gratitudine. A Bisceglie sono in pochi a tenerci davvero a questa societ�”.

L�ormai ex numero uno del Bisceglie Calcio, deluso anche dal comportamento della squadra e della mancanza di grinta e carattere dimostrata nelle ultime gara, dopo un duro faccia a faccia con giocatori e staff tecnico, ha concluso cos�:”Con le mie dimissioni garantir� fino al termine del campionato solo le spese di ordinaria amministrazione, non ci saranno pi� ritiri o altro. Chi non se la sente pu� andar via. Dalla prossima gara interna inoltre rimarr� chiuso il settore gradinata mentre sar� aperto solo il settore di Tribuna dove potranno accedervi esclusivamente gli abbonati”.

Al termine del faccia a faccia con Canonico, la squadra � entrata in campo per una partitella a campo ridotto sotto gli occhi del Ds Belviso, del Dt Tavarilli e dell�allenatore in seconda Pasquale De Candia (il tecnico Nicola Ragno � ancora febbricitante.)

fonte: notiziariocalcio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui