Ascoli-Cesena 2-1: il Picchio torna a vincere

0
31 views

L�Ascoli torna a sorridere, ma quanta fatica. Nello scontro salvezza contro il Cesena degli ex Castori, Cacia e Chiric� il Picchio torna a rialzare la testa vincendo per 2-1 con le firme vincenti di Mogos e Clemenza. In una gara dal valore assoluto per decifrare il prosieguo del cammino dell�Ascoli il pubblico di casa risponde presente nonostante il maltempo, ma quello assiepato sugli spalti � un pubblico sicuramente decimato. In campo Cosmi stravolge il suo 3-5-2 riconsegnando le chiavi della porta a Lanni.

A centrocampo il tecnico perugino torna ad affidarsi a Bianchi, con l�impiego dal primo minuto di Kanout�. In attacco Ganz � costretto a restare seduto in panchina per lasciare spazio a Clemenza. Per il figlio d�arte arriva purtroppo l�ennesima bocciatura nonostante la necessit� di sfoderare le armi pesanti. Il Picchio vuole finalmente riuscire a rompere il digiuno di vittorie e parte a testa bassa. A rompere gli indugi dopo qualche timido tentativo � il senegalese Kanout� con un violentissimo destro dalla distanza che al quarto d�ora del primo tempo fa la barba al palo. Il Picchio rompe gli indugi e al quarto d�ora del primo tempo arriva la tanto attesa rete: a colpire � Mogos. Gli uomini di Cosmi fanno festa, il Cesena invece accusa il colpo e cos� Clemenza prova ad impegnare Fulignati con un sinistro preciso da fuori che lo costringe ad allungarsi per deviare in corner. L�Ascoli spinge, i romagnoli attendono per giocare di rimessa. Quando le due formazioni si preparano al rientro negli spogliatoi per l�intervallo arriva il pari confezionato dal servizio di Di Noia dalla sinistra sul quale si avventa come un falco Fedele. Da rivedere la lettura della situazione di gioco di Gigliotti che non riesce a disturbare il centrocampista. L�equilibrio � ristabilito.

Riprende a scendere la pioggia nella seconda frazione di gara che si apre subito con il nuovo vantaggio dei padroni di casa firmato da Clemenza. Il talento scuola Juve tira fuori dal cilindro una sontuosa giocata tra due che gli permette di entrare in area prima di fulminare l�estremo difensore del Cesena: � 2-1. A pochi minuti di distanza dal vantaggio del Picchio si consuma la follia di Fedele che lascia in dieci i propri compagni di squadra collezionando due gialli in 4�. Alla mezz�ora della ripresa standing ovation per Daniele Cacia salutato a gran voce dai tifosi dell�Ascoli. Da qui al termine della sfida i bianconeri di Cosmi controllano il match rischiando il meno possibile. Al triplice fischio di La Penna cos� il Picchio pu� tornare a sorridere. Adesso la salvezza diretta non � pi� una missione impossibile.

ASCOLI-CESENA 2-1

Marcatori: 25ᄡ pt Mogos (A), 42ᄡ pt Fedele (C), 6ᄡ st Clemenza (A).

ASCOLI (3-5-1-1): Lanni; De Santis, Padella, Gigliotti; Mogos (14� st Baldini), Kanout�, Buzzegoli (40� st Addae), Bianchi, Martinho (28� st Mignanelli); Clemenza; Monachello. All. Cosmi.

CESENA (4-3-2-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Fazzi; Fedele, Schiavone, Di Noia, Emmanuello (18ᄡ st Vita), Laribi (42ᄡ pt Jallow); Cacia (28ᄡ st Moncini). All. Castori.

Arbitro: La Penna di Roma 1.

Note: spettatori 3.903 (1.225 paganti, 2.678 abbonati) per un incasso totale di 27.368,50 euro; ammoniti Kanout� e Martinho per l�Ascoli, Scognamiglio per il Cesena; espulso Fedele al 15� st per somma di ammonizioni; corner 9-3 per l�Ascoli; recupero 2� pt, 4� st.

fonte: resto del carlino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui