Ancora out Catalano, Sapienza a centrocampo

0
8

La settimana che si concluderà domani con la sfida alla capolista Acireale è stata sicuramente fra le più difficili per mister Marino. Proprio alla vigilia di una partita così importante, il tecnico siciliano si trova più che mai con gli uomini contati e con una formazione che si preannuncia assai rimaneggiata. Oltre alle scontate assenze di De Zerbi (domani in tribuna?) e di Di Toro, nonchè dello squalificato Da Silva, all´appello dello Zaccheria mancherà anche il playmaker Lillo Catalano. Ancora incerto (ma con buone possibilità) l´impiego di Vincenzo Silvestri. Marino (nella foto) ha fatto chiaramente capire di non aver alcuna intenzione di cambiare modulo; si resta con 3-4-3, anche se alcuni calciatori si troveranno dirottati in ruoli non di loro competenza. Con ogni probabilità Sebastiano Sapienza sarà avanzato sulla linea di centrocampo, con Umberto Brutto a completare il tridente assieme a Del Core e a Renato Greco. Dall´altra parte del campo, Silvestri o in alternativa Pietro Assennato, mentra al centro del campo Stefani affiancherà Mariniello. In difesa, invece, ci sarà la contemporanea presenza di Eddy Mengo che ha parecchi impressionato nella gara di Chieti e del rientrante Marco Pennacchietti. Con loro, anche Chiecchi sarà parte dei tre del pacchetto arretrato. Questa, insomma la formazione con la quale il Foggia tenterà di sgambettare la capolista: Rossi, Chiecchi, Pennacchietti, Mengo, Sapienza, Mariniello, Stefani, Silvestri, Brutto, Greco, Del Core. Sull´altra sponda, quella acese, Costantini dovrà rinunciare al forte centrocampista Delle Vedove e a Nigro, mentre è stato convocato il fantasista Pagana (a lungo inseguito da Lello Sergio). Arbitra la gara Velotto di Grosseto; fischio d´inizio alle 14:30.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui