A De Zerbi gli auguri di pronta guarigione

0
27 views

Per Roberto De Zerbi (attualmente all´Arezzo) è cominciato un altro periodo buio della sua carriera. Un nuovo infortunio lo terrà fermo per almeno tre mesi. “Purtroppo è un altro antipatico contrattempo che non ci voleva. – ha spiegato al telefono De Zerbi – Già qualche anno fa ho avuto problema alla spalla, però per tutto il periodo che sono stato con voi a Foggia non ho accusato il minimo problema. Purtroppo da qualche settimana la spalla ha cominciato ad uscire fuori con troppa frequenza condizionandomi in partita e facendomi allenare poco e male. Visto che le mie prestazioni hanno cominciato a non essere più brillanti ho deciso di porre fine al problema. Ieri l´altro mi sono operato e dovrò star fuori dai campi almeno per tre mesi”. Campionato ormai finito? “Spero di poter giocare le ultime 3 o 4 giornate”. Un´altra tegola sulla tua testa, come se in carriera ce ne fossero state poche. “Per fortuna – rimarca il fantasista bresciano – l´infortunio alla spalla per un calciatore è meno grave rispetto a quelli degli arti inferiori. Se pur limitatamente potrò continuare ad allenarmi ed a conservare tonicità dei muscoli delle gambe”. Peccato davvero perchè in questo campionato eri partito alla grande attirando le attenzioni di alcuni club di serie A. “Si è vero son partito benissimo e ho saputo anch´io di qualche interesse importante, però non credo che questo contrattempo possa nuocermi eccessivamente”. A nome della redazione di calciofoggia.it e, crediamo, anche a nome di tutti tifosi rossoneri ti auguriamo prontissima guarigione. “Approfitto del vostro sito per salutare i tanti amici che ho lasciato a Foggia e tutta la tifoseria, con la quale ho avuto uno splendido rapporto. Giocando altrove mi sono reso conto della passione e della competenza del pubblico foggiano. Ricordo quando in qualche partita non riuscivamo a vincere o addirittura perdevamo, uscivamo dal campo tra gli applausi perchè comunque avevamo giocato bene e avevamo dato tutto. Con mister Marino parliamo spesso della bellissima avventura foggiana. A Foggia sarei rimasto volentieri, ma le vicissitudini societarie degli ultimi anni ed il salto di categoria mi hanno spinto, se pur a malincuore, ad andare via. Il vostro pubblico merita tanto. Spero un giorno di poter tornare ad indossare la maglia rossonera, oggi però la C1 mi va stretta, così come va stretta al popolo rossonero. In bocca al lupo ai tifosi foggiani”. In bocca al lupo a te “luce” di tante splendide partite allo Zaccheria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui