Gerbo: "Peccato, penalizzati dall´espulsione e da un calcio di punizione inesistente"

Ha segnato il gol del raddoppio con un bolide che ha ricordato la rete segnata da Tonucci la scorsa settimana. Purtroppo non è servito per portare a casa tre punti, e per Alberto Gerbo, la gioia del gol è mitigata dal rammarico per un risultato che poteva essere migliore. Queste le sue parole in mixed zone: "Un gol segnato qui allo Zaccheria è sempre emozionante, peccato solo per il risultato. Ultimamente sto giocando da esterno, ma mi trovo bene anche da mezz´ala, ci avevo già giocato anche in questa stagione, oltre allo scorso campionato, e non cambia molto, mi trovo bene in entrambi i ruoli. L´inferiorità numerica ci ha penalizzato, così come alcune letture dell´arbitro, ad esempio la punizione da cui è scaturito il gol del pareggio non c´era, Carraro ha preso nettamente il pallone. Ci dispiace molto perchè meritavamo di vincere, come anche nella gara contro il Lecce, anche se in quel caso è stato più per demerito nostro che ci siamo fatti raggiungere sul pari, mentre oggi siamo stati bravi fino alla fine. Sono certo che in futuro andrà sempre meglio. La penalizzazione purtroppo ci tiene ancora indietro in classifica, ma ormai ci siamo abituati a questa situazione, speriamo che venga ridotta ancora di qualche punto. Bisogna migliorare ancora, specialmente sui gol subiti che continuano ad essere troppi, ma per fortuna riusciamo anche a segnare tanto".


Francesco Ricci