Palermo, Haas: "Giocare da titolare era il mio obiettivo. Per la promozione dobbiamo concentrarci su noi stessi"

  • in

Il centrocampista del Palermo Nicolas Haas, è intervenuto in conferenza nella sala stampa del campo sportivo “Tenente Onorato”, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: “Giocare da titolare sin dall´inizio era il mio obiettivo, per il campionato era fondamentale diventare protagonista ed adesso mi trovo molto bene con la squadra, speriamo di continuare così. Cosa è cambiato con l´avvento del nuovo allenatore? Ci sono cose positive da prendere sia da Tedino che da Stellone ma preferirei non parlare del cambio in panchina in quanto ho molto rispetto dello staff precedente. Mi trovo molto bene con Stellone, ma il mio ruolo non è variato, do tutto sia in fase offensiva che difensiva cercando anche di fornire assist e segnare, premesso che la squadra ha sempre la precedenza. Contro il Crotone è stata una partita difficile l´avversario era molto carico, ma noi siamo rimasti molto coesi e concentrati per questo abbiamo vinto. Se ci sono rimasto male del mancato assist di Puscas? Durante la partita sinceramente ho pensato che se mi avesse passato la palla avrei potuto realizzare il mio primo goal, però rivedendo l´azione ho capito che sarebbe stato difficile servirmi. Dove mi trovo meglio? In realtà l´importante è giocare (ride ndr), in qualsiasi ruolo del centrocampo mi trovo bene. Prima di arrivare a Palermo ho pensato che fosse una sfida venire a giocare in una piazza così importante, per crescere e migliorare come calciatore e come uomo. Dei cambi in panchina non mi interessa ma il mio obiettivo è crescere e salire in serie A. Con il nuovo allenatore abbiamo trovato delle ulteriori soluzioni per aiutare gli attaccanti. A noi spetta dare maggiore equilibrio alla squadra. Il primo posto? Non sappiamo quando raggiungeremo questo obiettivo, abbiamo un nuovo allenatore e tante cose da imparare. Sicuramente ci vorrà un pò di pazienza ma dobbiamo continuare a lottare su ogni pallone ed avere una mentalità vincente. Quali squadre concorreranno per la promozione ? Il Verona è forte, anche il Benevento, di cui ho visto una partita, gioca un buon calcio. Ma l´obiettivo è pensare a noi, non bisogna guardare le altre. A Palermo mi trovo bene, la gente è generosa e gentile, ed anche il fatto di vivere vicino al mare per me che sono svizzero è bellissimo”.

fonte: tuttopalermo.net


Francesco Ricci