Martinelli: "Domenica inizia il vero campionato, abbiamo voglia di riscatto"

Tre gare da titolare per lui nei primi tre impegni ufficiali del Foggia in questa stagione. Luca Martinelli si presenta alla conferenza stampa infrasettimanale in vista della gara contro il Palermo e commenta il momento dei rossoneri dopo la sconfitta a Crotone e la sosta che è servita per analizzare questo inizio di campionato dei rossoneri. Queste le sue parole: "C´è grande voglia di riscatto dopo la sconfitta di Crotone. Volevamo tornare subito in campo ma c´è stata la sosta di mezzo e abbiamo avuto il tempo di analizzare la partita per capire gli aspetti positivi e negativi. Noi abbiamo avuto un ottimo inizio contro il Carpi, davanti al nostro pubblico, dove ci tenevamo a partire bene nonostante i problemi legati alle assenze di tanti giocatori. Poi contro il Crotone, dopo un buon primo tempo, abbiamo pagato caro alcuni episodi. Ma a livello di interpretazione delle gare direi che siamo partiti bene. In difesa siamo più o meno gli stessi della scorsa stagione, e i nuovi arrivati (Boldor e Ranieri) si sono inseriti bene. Centrocampo e attacco stanno lavorando per trovare la giusta intesa e la giusta amalgama. Con il tempo vedremo, ma siamo sulla buona strada. Della vecchia guardia siamo rimasti in pochi e un po´ dispiace per via di tutti quei bei momenti che avevamo vissuto insieme durante la stagione della promozione, ma dobbiamo andare avanti e i nuovi arrivati si sono subito messi a disposizione. In queste ultime due stagioni siamo passati dall´apice per la gioia della promozione alla sofferenza per lo scorso girone d´andata fino ad arrivare poi alla ripresa nel girone di ritorno, il clima in generale è di grande attesa per questa stagione, è stato fatto un mercato importante e adesso c´è da giocare. La sosta ha un pochino smorzato il tutto, ma domenica finalmente si riprende e inizia il vero campionato con intensità e con i turni infrasettimanali, ci saranno tante difficoltà perchè parecchie squadre sono ben attrezzate e noi abbiamo quell´handicap che speriamo si possa ridurre ancora di qualche punto. Siamo consci di quello che è il nostro valore e ce la giochiamo a viso aperto contro tutti. Sappiamo quello che ci aspetta e dobbiamo essere uniti come gruppo. La scorsa stagione non è stata la mia miglior stagione da un punto di vista delle presenze mentre quest´anno ho iniziato giocando da titolare nelle prime gare. Sento la fiducia del mister nei miei confronti, ma devo solo pensare a lavorare e mettermi a disposizione, poi le scelte le fa l´allenatore.
Per battere il Palermo servirà grande intensità e bisognerà primeggiare su tutti i palloni e vincere tutti i duelli. Ovviamente non è una cosa facile data la caratura dell´avversario, il Palermo è una squadra forte, costruita per vincere, e ha elementi di qualità in rosa. Ma noi abbiamo bisogno di fare punti e questa è l´unica cosa che conta.
I tanti gol subiti? L´anno scorso ne subimmo parecchi all´inizio e furono pesanti per il proseguimento del campionato. Quest´anno ne abbiamo presi 6 in due partite, ma li vediamo e li analizziamo per capire gli errori e migliorare. Come vedo il Foggia e in che zona della classifica lo inquadro? Beh, è una domanda difficile. Se guardiamo la rosa a disposizione è certamente una squadra che può lottare per le prime posizioni. Però è anche vero che abbiamo anche un deficit di punti da colmare. Solo il campo dirà dove possiamo arrivare".


Francesco Ricci