Il Foggia cade a Perugia: 2-0 per gli umbri tra tanti dubbi arbitrali

Il Perugia batte 2-0 il Foggia grazie alle reti nella ripresa di Cerri allo scoccare dell´ora di gioco e di Diamanti, su calcio di rigore, al 73´. Buona prova per i "Satanelli" che possono uscire a testa alta dal "Curi" e fermati anche da decisioni dubbie del direttore di gara.

Breda schiera il Perugia con un 3-5-2 che vede Leali tra i pali; Volta, Dellafiore e Magnani in difesa; Bianco è il mediano di centrocampo ed agisce tra gli interni Gustafson e Bandinelli e gli esterni Mustacchio e Pajac; in attacco spazio al duo formato da Cerri e Di Carmine.
Stroppa propone il consueto 3-5-2 con Guarna in porta; linea difensiva con Tonucci e Loiacono ai lati di Camporese; a centrocampo Zambelli e Kragl si muovono sulle fasce laterali, mentre Agnelli funge da playmaker tra le mezzali Gerbo e Deli; in avanti i due ex Mazzeo e Nicastro.

La prima emozione del match giunge al 4´ quando Guarna blocca in due tempi la conclusione di Di Carmine che era però partito in posizione di offside sul lancio di Mustacchio.
La partita è combattuta a centrocampo, con le difese che si chiudono bene, ed il Foggia cerca di trovare la via del gol con tiri dalla distanza, senza però trovare fortuna con Nicastro, Gerbo e Kragl tra il 14´ ed il 24´.
Tuttavia al 15´, sugli sviluppi di un angolo battuto da Kragl, sul controcross di Mazzeo verso Nicastro sembra netta la spinta di Bandinelli per non permettere al secondo di poter colpire di testa il pallone.
La prima vera conclusione del Perugia arriva al 34´ quando Pajac, su calcio di punizione da lunga distanza impegna Guarna che respinge.
Al 43´ è invece Cerri a cercare da buona posizione un tiro a giro che non inquadra però lo specchio della porta.

Nella ripresa, iniziata con gli stessi 22 interpreti iniziali, sulla rimessa laterale di Zambelli, dopo la torre di Nicastro è Mazzeo a cercare il gol in acrobazia ma senza fortuna.
Su un´altra rimessa laterale interessante battuta dall´esterno destro del Foggia al 52´, è Agnelli a lasciare partire un tiro dal limite angolato con il mancino che viene deviato in angolo. Sul corner seguente il Sig. Pillitteri di Palermo non vede un netto fallo di mano di Pajac sul colpo di testa di Loiacono, con Leali che riesce a salvare il pallone prima che entri in gol.
Il Foggia continua a spingere ed al 54´ il portiere perugino blocca il colpo di testa di Mazzeo sul cross di Kragl.
Al 56´ Gustafson calcia alle stelle, ma al 60´ il Perugia trova il vantaggio: da un calcio d´angolo in favore del Foggia, Di Carmine viene lanciato in contropiede in velocità contro Zambelli, l´attaccante serve Cerri sul cui tiro la deviazione dello stesso Zambelli spiazza un incolpevole Guarna.
Kragl al 65´ costringe a Leali a volare per deviare in angolo, con il portiere che si supera al 68´ anche sul diagnale di Duhamel prima della conclusione di poco alta lasciata partire da Deli.
Al 71´ Leali blocca il tiro di Deli ed al 73´ arriva la seconda svolta del match: sul cross dalla sinistra di Pajac il Sig. Pillittieri vede un fallo di mano in area di Tonucci e decreta la massima punizione. sul dischetto si presenta Diamanti che incrocia con il mancino e riesce a battere Guarna, che aveva intuito l´angolo ma senza riuscire ad evitare la rete.
Il Foggia reagisce, ma la mira di Floriano all´81´, Scaglia all´83´ e Deli all´87´, risulta essere sempre imprecisa, mentre Leali si supera al 90´ sulla girata di destro di Mazzeo.
Nel corso dei minuti di recupero, Kragl (per due volte) e Scaglia calciano alle stelle, mentre Guarna blocca con facilità il tiro di Diamanti.


Il Perugia conquista il 5° risultato utile consecutive, con il 4° successo della serie.
Il Foggia ritorna a perdere in trasferta dopo 4 vittorie.


Tabellino

Perugia - Foggia 2-0
60´ Cerri (Per), 73´ rig. Diamanti (Per)

Perugia (3-5-2): Leali; Volta, Dellafiore, Magani; Mustacchio, Gustafson, Bianco (70´ Colombatto), Bandinelli (75´ Buonaiuto), Pajac; Cerri (61´ Diamanti), Di Carmine
A disposizione: Santopadre, Nocchi, Gonzalez, Belmonte, Del Prete, Terrani, Kouan, Germoni
Allenatore: Sig. Roberto Breda

Foggia (3-5-2): Guanra; Tonucci (79´ Floriano), Camporese, Loiacono; Zambelli (66´ Duhamel), Gerbo, Agnelli, Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro (66´ Scaglia)
A disposizione: Noppert, Fedato, Beretta, Martinelli, Rubin, Agazzi, Ramé, Calabresi
Allenatore: Sig. Giovanni Stroppa

Arbitro: Sig. Luigi Pillitteri di Palermo
1´ Assistente: Sig. Christian Rossi di La Spezia
2´ Assistente: Sig. Vito Mastrodonato di Molfetta
Quarto Uomo: Sig. Federico La Penna di Roma 1

Ammoniti: 30´ Loiacono (Fog), 34´ Gerbo (Fog), 37´ Bandinelli (Per), 75´ Agnelli (Fog), 84´ Scaglia (Fog)
Espulsi: /


Armando Borrelli