Ternana, Mariani: "Dobbiamo lavorare sulla testa dei ragazzi"

  • in

Coraggio. E´ questa la parola chiave della Ternana di Mariani, coraggiosa e piena di vitalità. Nonostante la sconfitta per 4-3 contro il Cesena, infatti, gli umbri possono dirsi soddisfatti. Non per la situazione di classifica, ovviamente, dove la Ternana occupa ormai l´ultimo posto, bensì per la prestazione offerta in un campo difficile. Tre gol segnati, quattro subiti. Il solito. Apre Valjent, poi doppietta di Moncini e gol di Jallow. Ma la Ternana ci crede e agguanta il pari col tandem Carretta-Tremolada, salvo poi capitolare di fronte alla rete di Schiavone. Soddisfazione e qualche sorriso da parte di Mariani, che in sala stampa ha commentato così.
"Bisogna lavorare sulla testa. Purtroppo non siamo riusciti a fare punti, anche se meritavamo di più, però dobbiamo essere onesti, ho visto grande difficoltà a livello mentale". Nuovo modulo: "Volevo dare più copertura alla difesa che va spesso in difficoltà. La squadra poi si è allungata, abbiamo fatto due stupidaggini su calcio d´angolo. Dobbiamo lavorare a testa bassa, soprattutto a livello mentale". Sul gol subito da Plizzari: "E´ scivolato, subito dopo il fischio sono andato da lui perchè è un ragazzo giovane e non va crocifisso, gli errori li fanno tutti". Sospetto fuorigioco in occasione del terzo gol: "Sembrava anche a me, ma non possiamo fare nulla, se contestiamo non è che ci tolgono il gol, gli arbitri sbagliano come sbagliamo noi". E infine: "Sinceramente la squadra è questa in questo momento, quello che mi manca è il tempo per lavorare, abbiamo avuto solo 4 giorni, dobbiamo allenare le gambe e la testa, perchè il mio è un gioco aggressivo".

fonte: sport.sky.it


Francesco Ricci